Torino: devastata la sede ENPA

La sede ENPA di Torino è stata assaltata e distrutta da trenta persone provenienti dal vicino campo rom

Immagine

Una notizia bruttissima arriva dalla sede ENPA di Torino. La scorsa notte un "commando" di trenta persone, tra cui alcuni minori, proveniente dal vicino campo rom, ha devastato la struttura dell'associazione animalista. I danni sono di tale entità che ENPA Torino sarà costretta a chiudere il canile e l'ambulatorio sociale (utile per tutte quelle persone che non riescono a sostenere i costi di un veterinario).

L'ENPA ha rilasciato questo comunicato:

Una trentina di persone, fra cui alcuni minori, ha assaltato la sede e l'ambulatorio sociale ENPA di via Germagnano 8, distruggendolI completamente e lasciando terrorizzati ed imprigionati nelle gabbie rovesciate alcuni animali ospitati nell'ambulatorio, su cui sono in corso accertamenti clinici. Terminata la loro 'opera' sono rientrati nel campo, sotto gli occhi dei Carabinieri. Si stimano danni ad impianti, apparecchiature elettroniche e medicali, mobilio, medicinali per circa 100.000 euro. Molta documentazione è andata distrutta per l'allagamento dovuto ai tubi letteralmente strappati dai muri.

L'assalto sembra essere giunto al culmine di una numerosa serie di intrusioni avvenute negli ultimi mesi, denunciate alle autorità ma rimaste inascoltate. Visto il tipo di danni, sembra che tutto sia una sorta di "avviso" per obbligare l'ENPA ad andarsene e a lasciare campo libero a questi personaggi. Vista l'inoperosità delle forze dell'ordine, l'associazione è arrivata ad una decisione drastica:

ENPA Torino, preso atto che le Autorità preposte non sono in grado di garantire l'ordine pubblico nè l'integrità della struttura e degli eventuali ennesimi ripristini, nè la sicurezza a dipendenti, volontari ed animali ospiti, provvederà nei prossimi giorni all'evacuazione della struttura, il cui futuro dipenderà da atti concreti e non dalle parole del buonismo politicamente corretto. Un danno enorme per ENPA, ma anche per la civiltà di una città ormai avamposto di invasioni barbariche.

Potete dare una mano, magari adottando uno dei loro sfortunati animali, contattandoli a torino@enpa.org o visitando il sito www.enpatorino.com.

  • shares
  • Mail