Come viaggiare con gli animali in treno

Si può viaggiare con gli animali in treno? Sì, cani, gatti e pet di piccola taglia possono viaggiare, ma devono rispettare precise norme.

Cane treno

Come viaggiare con gli animali in treno – E’ possibile viaggiare con cane, gatto, furetto, coniglio, criceto, cavia o altro in treno? Certo, ma bisogna rispettare le indicazioni che Trenitalia e Italo forniscono per quanto riguarda il trasporto di animali. Informatevi bene prima di partire, una volta sul treno i controllori non ammetteranno ignoranza in materia e per evitare polemiche e discussioni vi conviene sapere tutto in partenza. Qui ho riassunto la normativa che si trova sui siti rispettivamente di Trenitalia e Italo.

Trenitalia: come viaggiare con gli animali in treno

Dal sito di Trenitalia apprendiamo come cani di piccola taglia, gatti e altri animali domestici da compagnia custoditi in un contenitore di dimensioni non superiori a 70x30x50 possono viaggiare gratis in prima e seconda classe (tutte le categorie di treni e nei livelli di servizio Executive, Business, Premium e Standard), ma si può trasportare solamente un contenitore per viaggiatore. Per quanto riguarda i cani, di qualsiasi taglia si tratti deve essere rigorosamente tenuto al guinzaglio e munito di museruola:


  • sui treni Espressi, IC ed ICN in prima e in seconda classe
  • sui treni Frecciabianca, Frecciarossa e Frecciargento, in prima e seconda classe e nei livelli di servizio Business e Standard (esclusi il livello di servizio Executive, Premium, l’Area del silenzio e i salottini)
  • sui treni Regionali nel vestibolo o piattaforma dell’ultima carrozza (esclusione dell’orario dalle 7 alle 9 del mattino dei giorni feriali dal lunedì al venerdì)
  • nelle carrozze letto, nelle carrozze cuccette e nelle vetture Excelsior, ma solo per compartimenti acquistati per intero

In questi casi per trasportare il cane bisogna comprare un biglietto di seconda classe o livello standard anche per il cane, ridotto del 50%. Gli animali non possono MAI occupare i posti dedicati ai viaggiatori e nel caso disturbino gli altri viaggiatori, il personale del treno potrà obbligare l’accompagnatore dell’animale a occupare un altro posto o scendere dal treno. Ovviamente gli animali non possono entrare nella carrozza ristorante/bar, a meno che non siano cani guida dei non vedenti. A questo proposito, i cani guida per non vedenti viaggiano gratuitamente e non hanno nessun obbligo.

Per il trasporto dei cani, escluso il cane guida per non vedenti, bisogna avere sempre il certificato di iscrizione all’anagrafe canina (il documento del microchip) e il libretto sanitario (il passaporto del cane per i cittadini stranieri). Se non si hanno questi documenti, si è passibili di multa e si viene obbligati a scendere dal treno.

Italo: come viaggiare con gli animali in treno

Anche su Italo si può viaggiare con gli animali domestici: cani di piccola taglia, gatti e altri piccoli animali da compagnia di peso inferiore ai dieci chilogrammi possono viaggiare negli appositi contenitori o trasportini, uno per Viaggiatore. Questi contenitori vengono alloggiati o sulla bagagliera o vicino al posto. I cani dovranno essere accompagnati dal certificato di iscrizione all’anagrafe canina (documento di microchip), mentre chi arriva dall’estero deve avere sistemi di identificazione o passaporto.

Vengono esclusi dal trasporto animali domestici pericolosi o affetti da malattie trasmissibili all’uomo. I cani guida per ipovedenti o non vedenti viaggiano gratuitamente e non hanno limiti di taglia o peso.

I cani di peso superiore ai 10 chilogrammi possono viaggiare senza vincoli di orario e di tipologia di treno, ma dovranno avere museruola (deve essere fatta indossare in fase di salita, discesa o su richiesta del personale di bordo) e dovranno avere con se il certificato di iscrizione all’anagrafe canina. Il servizio deve essere però prenotato entro due ore prima del viaggio. In teoria su Italo il proprietario riceve anche un kit con tappetino igienizzante per far accucciare il cane.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | carlosfpardo

Via | TrenitaliaItalo

  • shares
  • Mail