Uveite anteriore nel cane e nel gatto: cause, sintomi e terapie

Andiamo a dare uno sguardo alle cause, sintomi e terapie dell’uveite anteriore nel cane e nel gatto.

Cane gatto

Uveite anteriore nel cane e nel gatto - Prima di andare a vedere cause, sintomi, diagnosi e terapia dell’uveite anteriore nel cane o nel gatto, andiamo a scoprire che cos’è l’uveite. La parte uveale dell’occhio è una struttura posta fra la sclera e lo strato retinico: anteriormente è formata dall’iride e dal corpo ciliare (uvea anteriore), mentre dietro abbiamo la coroide (uvea posteriore). Diciamo che l’uvea serve a portare il sangue all’occhio, ma nella parte anteriore aiuta anche a stabilire quanta luce deve entrare nell’occhio, all’accomodamento e interviene nella produzione dell’umor acqueo. Quando l’uvea si infiamma, ecco che si parla di uveite: visto che l’uvea interviene in diverse funzioni dell’occhio, un’uveite può facilmente provocare anche cecità.

Uveite anteriore nel cane e nel gatto: cause

Le cause di uveite nel cane e nel gatto possono essere diverse:


  • infettive/parassitarie: nel cane abbiamo Adenovirus, Paramixovirus, Herpesvirus, Brucella, Leptospira, Bartonella, Borrelia, setticemia da qualsiasi altro organo, Prototeca, Aspergillosi, Blastomicosi, Candida, Criptococcosi, Coccidiomicosi, Histoplasmosi, larve migranti (Angiostrongilus, Dirofilaria, Toxocara, Diptera), Leishmania, Toxoplasma, Neospora, Tripanosoma, Ehrlichiosi, Rickettsiosi; nel gatto abbiamo Coronavirus (FIP), FeLV, FIV, Herpsevirus, Bartonella, Micobatteri, Toxoplasmosi, Leishmaniosi, Aspergillosi, Blastomicosi, Candidiasi, Criptococcosi, Istoplasmosi, Toxocara, Diptera, Cuterubra
  • immunomediate: uveite lente-indotta, sindrome uveo-dermatologica, malattia di Vogt-Koyanagi-Harada, trombocitopenia, vasculiti
  • idiopatiche
  • traumatiche: traumi, corpi estranei
  • secondarie: a cheratiti, melanoma, linfoma
  • tossiche: pilocarpina, carbacolo, protaglandine, radioterapia locale
  • metaboliche: nel cane diabete mellito, ipertensione, coagulopatie e iperlipidemia; nel gatto ipertensione e coagulopatie

Uveite anteriore nel cane e nel gatto: sintomi

Ricordando che l’uveite può colpire uno o entrambi gli occhi e che non tutti i sintomi sono presenti contemporaneamente, ecco i sintomi principali di uveite nel cane e nel gatto:


  • fotofobia
  • blefarospasmo
  • dolore (strofinamento dell’occhio, anoressia, abbattimento)
  • interessamento delle palpebre solo in caso di Leishmaniosi o forme immunomediate
  • epifora
  • enoftalmo con procidenza della terza palpebra
  • arrossamento della congiuntiva
  • chemosi
  • opacizzazione della cornea (soprattutto nell’uveite anteriore)
  • opacità dell’umor acqueo (flare)
  • ipopion
  • ifema
  • infiammazione dell’iride con sinechie e pigmentazioni anomale
  • miosi
  • diminuzione della pressione intraoculare (a meno che non ci sia glaucoma secondario per l’infiammazione, nel qual caso aumenta)
  • cataratta

Uveite anteriore nel cane e nel gatto: diagnosi e terapia

Dopo il sospetto clinico del veterinario, bisogna effettuare un esame oftalmologico da un oculista veterinario e una serie di esami complementari per stabilire la causa. La terapia prevede l’uso di farmaci topici e sistemici e comprende sia la cura delle cause che dei sintomi. Farmaci midriatici topici, antiolodirifici sistemici, antifioammatori (cortisonici di solito o FANS), farmaci immunosopressori (azatioprina e ciclosporina), antibiotici sistemici, antiparassitari e antimicotici, tutto dipende dalla causa.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | jeffreyww

  • shares
  • Mail