Addio a Tama, la gatta capostazione in Giappone

Tama, la gatta capostazione di Kishi, in Giappone, è morta per un attacco cardiaco e al suo funerale hanno preso parte oltre tremila persone.

Tama era una vera e propria celebrità in Giappone: nel 2007, infatti, le ferrovie licenziarono l’ultimo dipendente della stazione di Kishi perché era uno scalo in perdita ed ebbero l’idea di nominare capostazione proprio Tama, la gatta che girava sempre nella stazione. L’idea, semplice, è stata vincente: da allora la stazione ha ripreso vita e i turisti sono cresciuti vertiginosamente.

Tama è ora una dea, secondo i dettami della religione shintoista, e il suo posto sulla terra sarà preso da Nitama, un altro gatto che prenderà servizio nei prossimi giorni

Via | Corriere

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail