Iguana verde: dieta e alimentazione corretta

Qual è la dieta dell’iguana verde? Cosa si intende per alimentazione corretta dell'iguana? Andiamo a scoprirlo.

iguana verde

Alimentazione dell’iguana – Cosa deve mangiare un’iguana? Chiunque decida di prendere come pet un’iguana deve essere ben consapevole di quale debba essere la sua dieta ideale. Questo perché una delle cause più frequenti di malattia e di morte nelle iguane è proprio lo sviluppo di malattie provocate dall'alimentazione sbagliata. Diciamo che in natura le iguane si nutrono di foglie, fiori e frutti, mentre l’ingestione di alimenti di origine animale è occasionale, si tratta di insetti che sono presenti sulle piante e che ingeriscono accidentalmente quando mangiano fiori e foglie. Il problema è che per molto tempo si è ritenuto che l'iguana fosse insettivora, quindi molte sono state alimentate con insetti e alimenti di origine animale, provocandone malattia e morte. Il problema è che non è facile realizzare una dieta bilanciata per le iguane.

Alimentazione dell'iguana: la dieta casalinga

Non è facile realizzare una dieta casalinga per le iguane, il problema è che non è sempre così immediato trovare tutti i cibi giusti, visto anche che non ci sono tutte le piante e i vegetali in tutte le stagioni. La dieta casalinga dell'iguana deve essere a base vegetale:


  • 90% vegetali a foglia, meglio se ricchi di calcio e fibra
  • 10% frutta e fiori (fichi, mandarino, anguria, mango, papaia e arance)
  • bisogna integrare con carbonato di calcio
  • acqua sempre a disposizione

Alimenti vietati nella dieta dell'iguana:


  • alimenti di origine animali come insetti, cibi per cani o gatti, uova
  • carboidrati di qualsiasi natura e genere


  • alimenti vegetali troppo ricchi di amido come le patate
  • funghi
  • tofu

E' fondamentale riuscire a variare il tipo di verdura somministrata. Quindi vanno bene: tarasscao, scarola, radicchio, insalata belga e romana, erba medica bietole, foglie di gelso, ibisco e vite. Non vanno molto bene carote, zucchine, pomodori, insalatina e cetrioli in quanto poveri di calcio. Problemi li danno le brassicacee come il cavolo, i cavolini di Bruxelles, i broccoli, il cavolo cappuccio, il cavolfiore e il ravizzone in quanto hanno tanto calcio, ma anche tanti tiocianati, tossici.

Mai abbondare con spinaci, barbabietole, bietole e rabarbaro in quando hanno acido ossalico che blocca l’assorbimento del calcio. Le verdure congelate vanno bene solo occasionalmente in quanto perdono vitamina B1 (quando si usano bisogna integrare con un cucchiaino di lievito di birra fresco).

Per quanto riguarda foglie e fiori di piante vanno bene i petali di rosa, viola e gerani, l’ibisco e il nasturzio, basta che non siano stati applicati antiparassitari. Ovviamente tutta la verdura deve essere tagliata e mescolata bene. Tenete poi a mente che di solito mangiano di giorno, quando fa caldo (e hanno bisogno delle lampade UVB se stanno in casa). Il cibo va dato tutti i giorni nei giovani e 4-5 volte a settimana negli adulti.

Alimentazione dell'iguana: dieta commerciale

In commercio si trovano anche diete commerciali già pronte e bilanciate: vi costa un po' di più, ma risparmiate tempo nella preparazione delle verdure. Occhio che però ci sono anche in commercio diete formulate non correttamente, quindi non tutti i mangimi vanno bene. Dovete chiedere al vostro veterinario esperto di esotici quale sia meglio somministrare. Di sicuro vanno somministrate inumidite con acqua e sempre mescolate con vegetali freschi.

Le diete asciutte (pellet o sfarinati) somministrate tal quale comportano significativi problemi di disidratazione in quanto l’acqua alimentare rappresenta per le iguane la principale fonte di questo elemento (basti pensare che il contenuto in acqua di un’insalata mista è di oltre il 90%). Vanno quindi utilizzate inumidite e mescolate ai vegetali freschi.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | saiberiac

  • shares
  • Mail