Che cos’è il Pedigree? A cosa serve?

Andiamo a spiegare cosa sia effettivamente il Pedigree e a cosa serva.

labrador salta

Pedigree – C’è purtroppo molta confusione in Italia su cosa sia il Pedigree, su cosa serva e su come vada ottenuto. Qualcuno lo scambia con il libretto sanitario, altri pensano che basti andare all’Enci e iscrivere il cane per ottenere il Pedigree del proprio cane, qualcuno continua a non capire a cosa serva. Andiamo dunque a fare un po’ di chiarezza, anche per evitare malintesi quando si va a comprare il cane da un allevatore. Vedremo prima cosa sia il Pedigree e poi a cosa serva.

Pedigree, questo sconosciuto: che cos’è?

Il Pedigree è un documento che riporta l’elenco degli ascendenti paterni e materni di un cane, così come compare nei libri genealogici dell’Enci. Se interessa, la parola Pedigree deriva dal francesce Pied de Grue, la zampa di gru: nell’antichità i figli negli alberi genalogici erano indicati con biforcazioni di linee rette rivolte verso il basso nell’albero genealogico, forma che ricordava l’orma di una gru.

Nel Pedigree viene riportato l’albero genealogico del cane. In altre parole il Pedigree è il certificato di iscrizione ai libri genealogici, è in pratica il documento ufficiale che testimonia che quel cane appartiene veramente a quella razza. Quando si acquista un cane dall’allevatore, ecco che il Pedigree dovrebbe essere ceduto contestualmente al passaggio di proprietà. Per potere registrare un cane presso il Libro delle origini, bisogna che entrambi i genitori siano registrati e abbiano il Pedigree. In Italia l’ente che si occupa di iscrivere i cani ai libri genealogici è l’ENCI (Ente Nazionale Cinofilia Italiana) che è affiliato alla FCI (Federazione Cinofilia Internazionale).

Pedigree: a cosa serve?

Per la legge italiana il Pedigree è l’unico certificato che può attestare l’appartenenza di un cane a una determinata razza. Quindi tecnicamente vendere cani di razza senza pedigree si configura come una truffa. In questo caso il venditore dovrebbe esplicitamente dire che si tratta di un cane senza pedigree che ha molte caratteristiche in comune con quella razza, ma non può dirti che ti sta vendendo un cane di quella razza perché non ha il Pedigree. Un cane senza Pedigree non può essere considerato di razza pura dal punto di vista della legge, neanche se fisicamente è uguale a uno con Pedigree.

Sul Pedigree oltre agli ascendenti si trovano i dati che identificano il cane: razza, genealogia, nome, numero di microchip, data di nascita, dati anagrafici dell’allevatore e del proprietario. Inoltre qui si trovano anche dati relativi ai premi vinti dagli antenati come bellezza o lavoro e per le razze in cui è richiesto, il grado di displasia dell’anca e del gomito.

Cani senza Pedigree non possono partecipare alle manifestazioni ufficiali (esposizioni o prove di lavoro), potrà ovviamente accoppiarsi con un altro cane della medesima razza, ma dal punto di vista della legge metterà al mondo altri cani senza Pedigree. Il che vuol dire non avere il controllo della riproduzione e il rischio di mettere al mondo cuccioli con patologie genetiche e congenite che, invece, la selezione fatta tramite Pedigree aiuterebbe a contenere. Questo ovviamente in un mondo ideale dove non ci fossero truffe dietro ogni angolo, ma purtroppo anche in questo caso ci sono persone truffaldine che falsano i Pedigree e tutti i nostri bei discorsi vanno a farsi friggere.

Il concetto finale è questo: se volete un cane perché volete qualcuno con cui condividere la giornata, potete tranquillamente adottare qualsiasi cane vogliate, di razza o meno, con Pedigree o senza, meticcio o no. Il discorso cambia se volete un cane di razza pura perché volete fare mostre, esposizioni, lavoro o perché siete fissati con quella razza: se lo volete veramente di razza, allora dovete prenderlo per forza con il Pedigree perché solo il cane col Pedigree è ufficialmente di razza pura. I cani acquistati senza Pedigree perché così "risparmio un po'" o "tanto non me ne faccio nulla" per la legge italiana equivalgono a dei meticci, è come se vi stessero facendo pagare per comprare dei meticci, quindi di fatto una truffa. Questo a meno che il venditore non vi dica subito che il cane non ha il Pedigree, ma che ha molte caratteristiche in comune con il cane di quella razza.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | 76393258@N00

  • shares
  • Mail