Cane abbandonato dal padrone sulle Montagne Rocciose salvato dagli alpinisti

Scritto da: -

Brutta storia, fortunatamente a lieto fine, quella che vi raccontiamo oggi: un cane è stato abbandonato dal suo padrone su una vetta delle Montagne Rocciose. Missy, questo il nome della povera cucciola, un dolcissimo esemplare di Pastore Tedesco, si è ferita perché le pietre acuminate sotto le zampe, durante una scellerata escursione con il suo proprietario sul Mount Bierstadt, le hanno insidiato per ore ed ore i cuscinetti, lasciandola dolorante ed incapace di camminare.

È il 5 agosto. Sfortuna vuole che scoppi una bufera e che Anthony Ortolano, il proprietario, un uomo di 29 anni, la abbandoni, a suo dire per tutelare un minore lì presente e trarsi in salvo. L’uomo afferma di aver chiesto ai rangers, una volta giunto a valle, di salire a recuperare Missy e di aver ricevuto un no come risposta, per via delle condizioni meteorologiche a dir poco pessime.

E nei giorni seguenti? Nessuno ha pensato di tornare a salvare Missy, intrappolata a 4 mila metri di quota? È lì che l’hanno trovata, dolorante e agonizzante, due escursionisti, Scott Washburn e sua moglie Amanda. I due hanno cercato di salvarla ma era troppo pesante (30 kg), accovacciata in un anfratto. Così si sono affrettati a medicarle le zampe con il kit di pronto soccorso che previdenti avevano con sè e sono scesi a chiedere aiuto. Ancora una volta il rifiuto del ranger: non si può fare nulla per riportarla giù perché le squadre di salvataggio sono poche e riservate al salvataggio delle persone, inoltre hanno ricevuto troppe chiamate per via della bufera e non hanno risorse da impiegare in nuove missioni.

La cucciola continua a guaire in modo straziante. Fortunatamente, grazie ad un appello diffuso magistralmente su un social network di alpinisti, 14ers, si parte in otto a cercare Missy. Ha ripreso a nevicare e la neve è macchiata di sangue. I volontari riescono a riportarla a valle, la missione dura nove ore e Missy può finalmente ricevere le cure veterinarie di cui ha bisogno. Un miracolo che sia ancora viva. Ora la coppia di escursionisti che l’ha individuata, lanciando l’allarme, vorrebbe adottarla ma il proprietario la reclama indietro, che faccia tosta! Dopo aver abbandonato un cane non si ha più alcun diritto!

Ortolano rischia fino a 18 mesi di carcere ed una multa di 5 mila dollari. Qualcuno potrà affermare che è stata una scelta dettata dalle circostanze drammatiche, abbandonare il cane per salvare la sua vita e quella del minore, ma il vero punto è un altro: non si porta un cane a 4 mila metri di altitudine sulle Montagne Rocciose, senza protezioni, senza esperienza evidentemente… e non ci si limita a scrollare le spalle al primo no ricevuto per i soccorsi. Fortuna che altri hanno provveduto a salvare Missy, eroi a due zampe che speriamo riescano ad adottarla all’uscita dalla clinica, perché loro sì che meritano il suo amore.

Via | Daily Mail; Abc News
Foto | Courtesy of Scott Washburn

Vota l'articolo:
3.94 su 5.00 basato su 16 voti.  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Petsblog.it fa parte del Canale Blogo Lifestyle ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.