Come ritrovare un gatto scomparso o scappato

Il vostro gatto è scappato o è scomparso? Ecco alcuni consigli utili per riuscire a ritrovarlo.

Come ritrovare un gatto scomparso o scappato? Qualche mese fa, alle cinque del mattino, mi sono svegliata ed ho scoperto che la mia gattina non era a casa. Dal momento che non è mai andata oltre il balcone, mi sono messa subito in allarme, ed ho scoperto che la piccola era caduta nel giardino dei vicini (facendo anche un bel volo!), sicuramente sarà accaduto mentre inseguiva qualche insetto. Dopo almeno tre ore dal ritrovamento, la piccola si è finalmente decisa a farsi “acciuffare”, e sono riuscita a riportarla a casa sana e salva. Purtroppo però, non per tutti lo smarrimento del proprio gatto ha questo lieto fine, e non sempre la situazione si risolve nell'arco di qualche ora.

Sono molte le persone che scoprono che il loro felino non è più in casa, e prese dal panico non riescono proprio a ritrovarlo, e per questa ragione abbiamo deciso di fornirvi alcuni consigli utili per cercare (e, si spera, ritrovare) il vostro amico peloso. In primo luogo, non fatevi prendere dal panico, ma - per quanto possibile - cercate di mantenere la calma e ragionare.

  • Iniziate subito le ricerche, così sarà più probabile che il gatto sia vicino casa e che non si sia ancora allontanato. Durante le ricerche, portate con voi una torcia, per riuscire a guardare anche negli angoli più bui. Chiamate il micio usando un tono di voce tranquillo, e tenete in considerazione il fatto che in questo momento il piccolo sarà spaventato, e potrebbe non voler uscire dal suo nascondiglio.
  • Fate delle pause regolari rimanendo in ascolto di qualsiasi rumore. Se il gatto è intrappolato o spaventato, probabilmente miagolerà o farà qualche rumore.
  • Portate con voi l’oggetto preferito dal vostro gatto (come un giocattolo o la sua copertina ad esempio), e mettetelo in bella vista, in modo da rendere più tranquillo l'animale; o ancora, portate con voi del cibo, invitando l’animale ad uscire allo scoperto.
  • Chiedete aiuto ad amici e vicini, dategli il vostro numero di telefono e le foto a colori dell’animale, in modo che possano facilmente riconoscerlo. Inoltre, fate in modo che un familiare rimanga a casa, nel caso in cui il gatto dovesse tornare spontaneamente. Di fronte alla porta, lasciate qualcosa che abbia degli odori per lui familiari, come una lettiera o la sua coperta, e lasciate anche del cibo, in modo che possa attirare l’animale.
  • Create dei volantini, che andranno posizionati in punti strategici; lasciatene alcuni al veterinario, pubblicateli sui siti per gli animali smarriti, nei negozi per animali e così via. Inoltre, pubblicate un appello su internet (sui vostri social network, ma anche sulle pagine dei siti delle associazioni animaliste della zona, e così via).
  • Contattate i rifugi di zona, l’ente protezione animali locale e la polizia municipale: se qualcuno ha avvistato l’animale, potrebbe averlo segnalato a tali enti.
  • Contattate ogni giorno i rifugi per animali abbandonati, i canili e gli enti zoofili, chiedendo se hanno notizie del vostro gatto.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail