Ipoparatiroidismo nel cane: cause, sintomi e terapia

Oggi parliamo di ipoparatiroidismo nel cane: ecco cause, sintomi, diagnosi e terapia.

jack russell terrier

Ipoparatiroidismo nel cane – Torniamo a parlare di patologie ormonali, questa volta andiamo a vedere l’ipoparatiroidismo nel cane. Si tratta di una malattia endocrina piuttosto rara a dire il vero nel quale si ha un calo della produzione di ormone paratiroideo (PTH l’acronimo) da parte della ghiandola paratiroidea. Può essere una patalogia primaria o secondaria ad altre malattie. Nel primo caso si parla di cause idiopatiche o immunomediate (paratiroidite linfocitaria). Andiamo adesso a vedere cause, sintomi, diagnosi e terapia dell’ipoparatiroidismo nel cane.

Ipoparatiroidismo nel cane: cause e sintomi

Il Paratormone è un ormone secreto dalle cellule delle paratiroidi, ghiandole che si trovano ai margini della tiroide. La sua funzione è quella di aumentare la concentrazione del calcio ionizzato plasmatico e si contrappone alla Calcitonina, ormone prodotto dalla cellule C o cellule parafollicolari della tiroide che invece riduce la concentrazione di calcio plasmatico.

E’ stata notata una predisposizione di razza per l’ipoparatiroidismo: San Bernardo, Pastore Tedesco, Chihuahua, Schnauzer nano e Jack Russell Terrier. Le cause di ipoparatiroidismo nel cane sono:

  • agenesia congenita (si parla di ipoparatiroidismo primario)
  • carenza di calcio nella dieta
  • traumi
  • neoplasie
  • forme immunomediate (paratiroidite linfocitica o ipoparatiroidismo idiopatico)
  • infezioni
  • ipoproteinemia da enteropatia con ipomagnesemia secondaria
  • ipercalcemia cronica
  • sindrome da lisi tumorale con chemioterapia

I sintomi si manifestano di solito nei cani di età superiori a 1-4 settimane e sono provocati dall’ipocalcemia progressiva:

  • contrazioni muscolari
  • polidipsia e poliuria
  • anoressia
  • alopecia perioculare

Man mano che la patologia peggiora i sintomi si aggravano:

  • depressione mentale
  • tremori muscolari
  • fascicolazioni
  • andatura rigida
  • crampi muscolari
  • variazioni del comportamento
  • convulsioni
  • cataratta

Una complicanza dell’ipoparatiroidismo nel cane è la Sindrome di Fanconi.

Ipoparatiroidismo nel cane: diagnosi e terapia

La diagnosi di ipoparatiroidismo nel cane viene fatta misurando i livelli di calcio (ipocalcemia), iperfosfatemia lieve e quelli di paratormone (risulta basso). Tramite radiografia si può vedere la calcificazione dei vasi, l’ossificazione di legamenti e l’osteopenia. Le diagnosi differenziali comprendono neoplasie e ipocalcemia puerperale (oltre all’ipocalcemia, si ha ipofosfatemia e ipoglicemia).

La terapia dell’ipoparatiroidismo nel cane nelle forme gravi prevede la somministrazione di calcio e anticonvulsivanti per via endovenosa lenta (se infondi troppo velocemente il calcio si hanno aritmie anche fatali). La terapia cronica prevede la somministrazione di vitamina D e calcio nella dieta, tenendo sotto controllo periodicamente i livelli di calcio per evitare sovradosaggi e ulteriori calcificazioni.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | ttt11

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO