Ad Asti un cane è finito ai domiciliari: prendeva di mira le auto

Un cagnolone di Asti finisce ai domiciliari. Ecco perché.

Cane Asti

Ad Asti, un cagnolone sarebbe finito ai domiciliari perchè non ama particolarmente le auto! Ebbene si, il cagnolone protagonista di questa vicenda si chiama Achille, è un cane meticcio di taglia medio grande, e se la prendeva soprattutto con le auto della frazione Valgera; azzannava le targhe e i paraurti, arrivando persino a staccarli, e graffiava le lamiere con le sue unghie. Il cagnolone ha danneggiato molte macchine, compresa una Fiat Punto della pattuglia della municipale, che era intervenuta per fermarlo.

Quando siamo arrivati ha puntato il parafango della nostra macchina, poco prima aveva staccato di netto la targa di un’altra macchina e il proprietario non sapendo che fare ci aveva chiamato.

spiegano le forze dell’ordine.

Achille non è un cane aggressivo con le persone, ma si sente il padrone della stradina di campagna in cui vive, e quando una macchina attraversa quella strada, lui salta la recinzione e strappa la targa. A quanto pare Achille se la prende anche con i mezzi più grandi, senza alcun timore. Dopo aver fermato il cagnolone, le forze dell’ordine lo hanno riportato a casa dal suo padrone, al quale hanno dato il compito di sorvegliarlo meglio e non farlo uscire se non accompagnato, oltre a fargli una multa da 50 euro per incauta custodia.

via | Repubblica

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail