I cani sanno manipolare gli esseri umani?

Avete presente quando il cane vi fa gli occhioni? Ecco come fanno i cani a ingannare e manipolare i loro proprietari.

cani occhi

I cani sono in grado di usare dei trucchi estremamente astuti e complessi per ingannare gli esseri umani, soprattutto se questo significa riuscire a ricevere del cibo extra. A noi piace pensare che i cani siano totalmente devoti a noi umani, spesso ci illudiamo che non ci tradiscano mai a differenza degli altri umani, che ci obbediscano in tutto e per tutto, pensiamo insomma di avere noi il controllo della situazione: potrebbe non essere così. Una recente ricerca ha infatti dimostrato che i cani possono ingannarci volontariamente se questo significa riuscire a ottenere quello che vogliono. E di solito è del cibo.

Come fanno i cani a ingannarci?

I ricercatori hanno scoperto che i cani possono essere estremamente subdoli e manipolatori per ottenere ciò che vogliono. Lo studio ha messo un cane insieme al rispettivo proprietario e a due umani sconosciuti: uno di costoro agiva in maniera cooperativa e gli dava del cibo, l'altro agiva in maniera competitiva tenendo il cibo per sé. I cani potevano scegliere poi fra tre spuntini: una salsiccia, un biscotto per cani e niente del tutto. A questo punto dovevano condurre uno dei compagni umani verso una dei potenziali spuntini.

Si è così visto che il cane portava verso la salsiccia sempre la persona che gli aveva dato in precedenza del cibo. Quindi il cane aveva imparato rapidamente a distinguere la persona che gli dava del cibo da quella che non gliene dava. La ricerca ha così dimostrato che i cani possono essere estremamente calcolatori se ciò significa ottenere una ricompensa e sono più che capaci di capire chi darà loro del cibo e chi non lo farà.

Nello studio si è visto che il primo giorno del test i cani portavano il partner cooperativo più spesso di quanto non ci si aspettasse verso il cibo preferito. Il secondo giorno, invece, portavano il partner competitivo meno spesso verso il cibo preferito, anzi, lo indirizzava verso la ciotola vuota. Questo vuol dire che i cani imparavano piuttosto rapidamente a chi chiedere cibo, distinguendo perfettamente le persone, senza bisogno di inserire una fase di apprendimento aggiuntivo.

Via | DailyMail

Foto | kallegustafsson

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO