Capricci Felini: I gatti e il caldo, tutti i loro trucchi

Quando arriva l'estate, quella vera, quella di oggi, loro entreranno in defcon 2: La sicurezza, la vigilanza e i dispositivi di difesa strategica sono ai massimi livelli. E noi dobbiamo aiutarli senza forzare il loro istinto. Anche se fanno cose strane, per noi.

Di rado, ad esempio, i gatti simpatizzano per l'aria condizionata e i posti chiusi (mentre hanno enorme affetto per i termosifoni e le fonti di calore in inverno). In questi giorni torridi, capita di vederli poco. Dormono molto o comunque rallentano ogni forma di attività fisica. Persino la respirazione.

Spesso sono all'aperto, ma in punti oscuri ed ombreggiati, l'esatto opposto rispetto al sole di mesi fa, o in zone della casa poco battute, come i guardaroba, i tinelli, le soffitte e che noi nemmeno prendiamo in considerazione. Amano i pavimenti che rilasciano la migliore temperatura, gli angoli dove spirano silenziosi spifferi.

Di notte vivranno molto di più e saranno mediamente più vivaci. Soprattutto in prossimità dell'alba. E sceglieranno quindi di anticipare quando possono la colazione. Il letargo felinico è inversamente proporzionale a quello di un orso. Inutile provare a seguire i nostri ritmi (dis)umani.

Quello che si può fare, e che in parte loro fanno capire di apprezzare, è di cambiargli spesso l'acqua (mai fredda però) e di prediligere menù a base di croccantini e nutrizione secca. Anche qualche leggera spugnatina con un panno appena umido può produrre giovamento, ma attenti sempre ad esagerare, per via del pelo e della loro conseguente ripassata per restare comunque in ordine. Anche col caldo, si sa, a loro piace l'eleganza.

  • shares
  • Mail