Infezione da Escherichia coli nel furetto: diarrea e mastite

Cosa provoca nel furetto l'infezione da Escherichia coli? Di solito diarrea, ma alcuni ceppi emolitic provocano anche mastite.

furetto

Infezione da Escherichia coli nel furetto – Anche i furetti possono essere infettati dall'Escherichia coli, uno dei batteri forse più noti fra tutti. Diciamo subito che Escherichia spp è un batterio commensale della flora intestinale del furetto (come per noi), quindi lo si ritrova normalmente nell'intestino dei furetti sani. Tuttavia in alcuni casi, complice situazioni particolari, ecco che anche l'Escherichia coli potrebbe provocare problemi ai furetti. Andiamo a scoprire quali.

Infezione da Escherichia coli nel furetto: diarrea

Come dicevamo, Escherichia spp fa normalmente parte della flora intestinale del furetto e di solito non causa problemi. Tuttavia a volte una iper proliferazione intestinale di Escherichia coli, provocata magari da altre patologie o squilibri intestinali, può causare diarrea nel furetto. Non solo, a seconda del ceppo si può avere la produzione di fattori citotossici come il fattore necrotizzante 1 (acronimo CNF1), di solito prodotto da ceppi uropatogeni.

Ecco che allora questi ceppi enterotossigeni di Escherichia coli nei furetti potrebbero provocare enterite con sintomi anche gravi:

  • diarrea acuta e fortemente debilitante
  • abbattimento
  • morte

Diciamo che l'Escherichia coli è uno dei batteri maggiormente coinvolti nella diarrea del furetto. Di solito provoca diarree non severe che con la normale terapia sintomatica passano, ma alcuni ceppi di Escherichia coli potrebbero provocare diarree più gravi e potenzialmente mortali.

Infezione da Escherichia coli nel furetto: mastite

Alcuni report mettono in guardia poi da ceppi emolitici di Escherichia coli, isolati nella ghiandola mammaria di alcuni furetti con mastite gangrenosa. I sintomi riportati erano i seguenti:

  • gonfiore delle ghiandole mammarie
  • cute con colorazione anomala
  • setticemia acuta e grave
  • morte in breve tempo

In questi casi la sola terapia antibiotica non ha cambiato il decorso della malattia e i furetti trattati con soli antibiotici e antinfiammatori sono morti. Gli unici a sopravvivere sono stati quelli a cui alla terapia antibiotica è stata associata anche la resezione chirurgica delle mammelle coinvolte. Occhio che poi a volte Escherichia coli sono stati isolati anche in mammelle di furetti sani.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | bunnygoth

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO