Encefalopatia epatica nel cane e correlazione con l'ammoniemia

Uno studio ha messo in luce il rapporto fra l'encefalopatia epatica nel cane e i livelli di ammoniemia.

cane

Encefalopatia epatica nel cane – Abbiamo già parlato in passato dell'encefalopatia epatica nel cane, ma ci eravamo concentrati maggiormente su cause e sintomi. Oggi andiamo a vedere un aspetto particolare di questa patologia ovvero la sua correlazione con i livelli di ammoniemia. La questione è stata sviscerata nello studio dal titolo "Putative precipitating factors for hepatic encephalopathy in dogs: 118 cases (1991–2014)", Jonathan A. Lidbury, et al. J Am Vet Med Assoc 2015; 247: 176–183.

Encefalopatia epatica nel cane e ammoniemia

Lo studio in questione è stato uno studio retrospettivo che ha messo in correlazione la gravità dell'encefalopatia epatica nel cane con i livelli plasmatici dell'ammoniemia. Lo studio ha preso in esame le cartelle cliniche di 118 cani con encefalopatia epatica. A livello statistico ci si concentrava sull'associazione fra encefalopatia epatica e infiammazione sistemica, stipsi, sbagli nella dieta, emorragia gastrointestinale, iperazotemia, iponatriemia, ipocaliemia, alcalosi, terapia con furosemide e ovviamente l'iperammoniemia.

Dallo studio è emerso il fatto che la gravità dei sintomi dell'encefalopatia epatica non è correlata statisticamente con i livelli di ammoniemia, contrariamente a quanto uno possa pensare. Inoltre al momento del ricovero i cani già sottoposti a terapia avevano sintomi inferiori rispetto ai cani non curati. Inoltre nessuno dei fattori predisponenti presi in esame era siginificativamente associato ai sintomi.

Encefalopatia epatica nel cane e ammoniemia: cosa vuol dire?

In pratica lo studio ha messo in luce come i cani sottoposti a terapia per l'encefalopatia epatica mostrano sintomi più lievi, cosa abbastanza ovvia a dire il vero. Inoltre lo studio ha anche permesso di capire come siano necessari altri studi per riuscire a capire quali siano i fattori predisponenti e soprattutto quelli che scatenano la patologia. Questo vuol anche dire che il livello di ammoniemia nel sangue non è direttamente correlato alla gravità della malattia, cosa che tradotta significa che magari hai sintomi gravi con ammoniemia nei range bassi e sintomi lievi con ammoniemia alle stelle.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | sashaiw

Via | JAVMA

  • shares
  • Mail