Spina bifida nel cane: cause, sintomi e terapia

Torniamo nel campo della neurologia e parliamo della spina bifida nel cane, ecco cause, sintomi e terapia.

Bulldog

Spina bifida nel cane – La spina bifida è una malattia neurologica rara nel cane, per cui non è così frequente vederla nella pratica ambulatoriale, tuttavia vale la pena di conoscere anche solo l'esistenza di questa patologia. In pratica si ha una sorta di fenditura sulla linea mediana dell'arco vertebrale di una o più vertebre. Oggi andremo dunque a vedere le cause, i sintomi, la diagnosi, la terapia e la prognosi dei cani affetti da spina bifida.

Spina bifida nel cane: cause e sintomi

La spina bifida nel cane nasce come un'anomalia dello sviluppo durante la vita fetale con schisi provocata dalla mancata fusione delle due metà dei processi spinosi delle vertebre. In realtà può interessare solo il processo spinoso dorsale o anche la maggior parte dell'arco vertebrale. Inoltre può essere accompagnata o meno da protrusione del midollo spinale. La spina bifida può colpire cani di qualsiasi razza, ma la si è notata soprattutto nei Bulldog, nel Pastore tedesco, nel Weimeraner, nel Pechinese e nel Dalmata. La spina bifida può manifestarsi in qualsiasi punto della colonna vertebrale, ma tipicamente la si trova a livello lombare. Nei casi gravi può coinvolgere le vertebre toraciche, lombari e caudali.

Come anticipavamo ci può essere anche contemporanea protrusione del midollo spinale (mielocele), delle membrane che avvolgono il midollo spinale (meningocele) o entrambe (mielomeningocele). In alcuni casi di spina bifida a livello della zona lombo-sacrale ecco che vengono coinvolte anche le radici dei nervi spinali e in questi caso si può avere anche accumulo sottocutaneo di liquido cerebro spinale.

I sintomi di spina bifida nel cane sono:

  • atassia degli arti posteriori
  • paralisi
  • incontinenza fecale
  • incontinenza urinaria
  • insensibilità della zona perineale (fino ad arrivare a cosce, scroto e prepuzio)
  • flaccidità dello sfintere anale
  • strappamento del pelo nella zona interessata
  • anomalie alla palpazione delle vertebre

Spina bifida nel cane: diagnosi e terapia

La diagnosi di spina bifida nel cane avviene tramite anamnesi, visita clinica, palpazione, radiografia, TC e RM. Visto che in molti casi si tratta di una condizione subclinica, senza sintomi, ecco che spesso non si procede a terapia. I casi più gravi, invece, sono incompatibili con la vita. In caso di fistole si procede chirurgicamente alla chiusura della medesima.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | roosterfarm

  • shares
  • Mail