Gattari da legare: qualcuno da conoscere

Ci sono le affinità elettive, è inutile negarlo. Quando mi sono trasferita nel paesino nel quale vivo, durante le prime passeggiate, avevo notato uno strano balconcino. Si trova al terzo e ultimo piano di una palazzina anni '60, ed è interamente chiuso da una rete. Con "interamente", intendo letteralmente. La rete è abbastanza fitta, tanto che avevo pensato "avranno un pappagallino..." Il mio cervello mi suggeriva un'altra possibilità, ma la vedo attuata così raramente da non averla mai presa seriamente in considerazione. Finché, un giorno... Una mattina davvero caldissima, anche per i miei standard, notai che sul balcone c'era un piccolo ombrellone aperto. Sotto, su uno sgabello, un bel micio tigrato godeva del venticello. Oddio, ma allora era vero: la rete era per non far cadere il gatto e mettere in sicurezza il balcone! In un posto in cui il 99% dei gatti padronali è libero di uscire, di ingravidare, farsi ingravidare e di essere investito, qualcuno pensa

Ci sono le affinità elettive, è inutile negarlo.

Gattari da legare: qualcuno da conoscere

Quando mi sono trasferita nel paesino nel quale vivo, durante le prime passeggiate, avevo notato uno strano balconcino. Si trova al terzo e ultimo piano di una palazzina anni '60, ed è interamente chiuso da una rete. Con "interamente", intendo letteralmente. La rete è abbastanza fitta, tanto che avevo pensato "avranno un pappagallino..." Il mio cervello mi suggeriva un'altra possibilità, ma la vedo attuata così raramente da non averla mai presa seriamente in considerazione. Finché, un giorno...

Una mattina davvero caldissima, anche per i miei standard, notai che sul balcone c'era un piccolo ombrellone aperto. Sotto, su uno sgabello, un bel micio tigrato godeva del venticello. Oddio, ma allora era vero: la rete era per non far cadere il gatto e mettere in sicurezza il balcone! In un posto in cui il 99% dei gatti padronali è libero di uscire, di ingravidare, farsi ingravidare e di essere investito, qualcuno pensava alla sicurezza del gatto!

Il paese è piccolo, ma ancora non ho capito di chi siano gatto e balcone: forse, non voglio scoprirlo. Voglio crearmi questo mito del proprietario perfetto e tenermelo stretto. Una figura mitologica che mi lasci la fiducia nell'umanità.

Foto | Flickr

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 6 voti.  

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO