Infezione da Leporacarus gibbus nel coniglio e rischio di zoonosi

Vediamo cosa provoca nel coniglio l'infezione da Leporacarus gibbus e quale sia il suo effettivo rischio zoonosico.

coniglio

Infezione da Leporacarus gibbus nel coniglio – Lo studio dal titolo "Leporacarus gibbus infestation in client-owned rabbits and their owner", D'Ovidio D, Santoro D. Vet Dermatol. 2013 Dec 11 ci spiega cause, sintomi e cosa fare dell'infezione da Leoporacarus gibbus nel coniglio con particolare riferimento al suo potenziale zoonosico. Chiariamo subito che non è una parassitosi che si vede così di frequente nel coniglio, tuttavia è sempre bene prenderla in considerazione.

Infezione da Leporacarus gibbus nel coniglio: cause e sintomi

Il Leporacarus gibbus, lo dice il nome stesso, è un acaro che può infestare il mantello dei conigli, anche di quelli da compagnia. Di solito a dire il vero l'infestazione non provoca sintomi, ma in alcuni casi e situazioni particolari può scatenare una forma di dermatite pruriginosa molto intensa nel coniglio.

Lo studio in questione ha analizzato il caso clinico di due conigli che vivevano insieme e che venivano portati a visita dal veterinario con i seguenti sintomi:

  • eritema
  • desquamazione
  • alopecia
  • prurito

Tali lesioni erano localizzate intorno al collo. La cosa particolare era però che anche il proprietario aveva una dermatite papulare pruriginosa su braccia e gambe. L'esame della cute e del mantello permetteva di rilevare la presenza di parecchi acari della specie Leporacarus gibbus. Trattati con l'applicazione spot-on di moxidectina e imidacloprid, i conigli miglioravano parecchio e contestualmente anche le lesioni del proprietario sparivano nel giro di una settimana.

Infezione da Leporacarus gibbus nel coniglio: cosa fare e rischio zoonosico

Se il coniglio ha prurito e perde pelo, direi che conviene portarlo il prima possibile dal vostro veterinario di esotici affinché possa stabilire la causa del problema e impostare una terapia prima che il coniglio diventi tutto pelato e prima che noi come proprietari ci ritroviamo pieni di dermatite.

Questo perché è stato più volte confermato che gli acari della specie Leporacarus gibbus sono fonte di zoonosi nell'uomo con lo sviluppo di dermatite papulare pruriginosa. Senza andare nel panico, trattando per tempo i conigli, anche la patologia nell'uomo automaticamente migliora fino a passare del tutto.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | jpockele

Via | Veterinary Dermatology

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 12 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO