World’s Ugliest Dog 2017, il mastino napoletano Martha è il cane più brutto del mondo

Martha, un mastino napoletano, è stato nominato il cane più brutto nel mondo nel concorso World's Ugliest Dog 2017.

World's Ugliest Dog 2017 - Anche quest'anno si è tenuto il concorso World's Ugliest Dog 2017, quello che nomina (scherzosamente e poi vedremo con che fine) il cane più brutto del mondo. Il concorso si è tenuto a Petaluma, in California e ha visto trionfare il mastino napoletano di nome Martha: a questa cagnolona spetta il titolo di cane più brutto del mondo. Martha ha letteralmente conquistato i giudici del concorso con la sua natura dolce, la sua andatura un po' goffa e con la sua abitudine di spalmarsi sul palco per schiacciare un pisolino durante la gara (cosa che pare sia accaduta abbastanza spesso).

World's Ugliest Dog 2017: vince il mastino napoletano Martha

mastino napoletano

Pare che quando i giudici hanno nominato Martha vincitrice, la cagnona stesse russando della grossa. Kerry Sanders della NBC News ha così allora chiesto a Martha: "Ma lo sai che hai appena vinto il concorso del cane più brutto del mondo?". La risposta è arrivata, ovviamente, dalla proprietaria di Martha, Shirley Zindler, visto che Martha stava russando: "Ti sembrerà strano, ma ho bisogno di fare un pisolino".

Oltre al titolo, Martha ha anche vinto un premio da 1.500 dollari, un trofeo e un viaggio a New York City. Come spesso accade con questa tipologia di concorsi, alcuni utenti su Twitter, a quanto pare privi di anche solo un remoto senso dell'ironia, hanno protestato per l'aggettivo "brutto". Così agli organizzatori del concorso è toccato spiegare ancora una volta il senso di questa manifestazione.

Ovviamente non si tratta di voler insultare un cane, bensì è un modo per celebrare la bellezza unica di tutti i cani, inclusi quelli che non potrebbero mai partecipare ad un concorso di bellezza perché non sono perfetti. Erin Post ha così spiegato: "Siamo orgogliosi di celebrare tutti i cani e animali domestici dimostrando che, non importano le loro imperfezioni, sono amabili, adattabili e sono una grande aggiunta a qualsiasi famiglia".

Come sempre accade con queste manifestazioni, molti dei cani che hanno sfilato sono poi stati adottati. Che è poi quello il senso di questi eventi: si tratta di cani che normalmente nessuno adotta quando sono in canile o vengono proposti dalle varie associazioni perché magari non bellissimi o perfetti come i cani da mostra.

Via | HuffingtonPost

Foto | Screenshot dal video di YouTube

  • shares
  • Mail