Malocclusione dentale nella cavia: cause, sintomi e terapia

Esattamente come per il coniglio, anche la cavia può soffrire di malocclusione dentale. Andiamo a vedere cause, sintomi, diagnosi e terapia.

cavia

Malocclusione dentale nella cavia – Parlando di animali esotici e di malocclusione dentale di solito viene in mente il coniglio. Tuttavia dobbiamo ricordarci che anche le cavie possono soffrire di malocclusione dentale. Esattamente come per il coniglio, il problema va risolto là dove possibile prima di subito in quanto anche la cavia se smette di mangiare va incontro a paralisi dell'intestino e morte nel giro di breve tempo. Con conigli, cavie e criceti non si può temporeggiare come si fa con cani e gatti (e anche con loro non bisognerebbe): prima si agisce e meglio è.

Malocclusione dentale nella cavia: cause e sintomi

Lo studio che ci ha ispirato per parlare di malocclusione nella cavia aveva come titolo "Dental Disease and Periodontitis in a Guinea Pig (Cavia porcellus)", Andrea Minarikova, et al April 2016. Volume 25, Issue 2, Pages 150–156: veniva preso in esame il caso clinico di una cavia adulta anoressica da sei giorni con grave forma di malocclusione dentale.

Le cause di malocclusione dentale possono essere diverse, fra le più frequenti abbiamo diete errate con scarsa presenza o assenza del tutto di fieno atto a limare i denti e forme congenite (ci sono linee di sangue in cui è più facile vedere questi problemi, quindi se avete una cavia con malocclusione e la fate riprodurre occhio che anche qualcuno dei suoi figli potrebbe avere di questi problemi).

I sintomi di malocclusione dentale nelle cavie sono sovrapponibili a quelli del coniglio:

  • anoressia (preceduta da una fase di selezione del cibo)
  • dimagramento
  • assenza di feci (preceduta da una fase dove le feci diminuiscono progressivamente di numero e volume)
  • scialorrea
  • ascessi

Nelle cavie con malocclusione dentale di solito si trovano come reperti:

  • fratture degli incisivi
  • punte dentali
  • ascessi
  • ponti dentali
  • gengivite purulenta
  • lipidosi epatica
  • paralisi dell'intestino

Malocclusione dentale della cavia: diagnosi e terapia

Sta al vostro veterinario esperto di esotici tramite visita clinica, RX e TC stabilire la gravità della forma di malocclusione dentale di cui la cavia soffre. Prima si diagnosticano e meglio è perché è una forma progressiva, una volta che i denti cominciano a crescere storti non c'è modo di farli tornare dritti, ma ciò non vuol dire lasciargli crescere i denti così tanto da far sembrare la cavia una tigre con i denti a sciabola o aspettare che si creino ponti dentali (praticamente i molari posteriori crescono storti verso l'interno della bocca e si congiungono a metà, incarcerando la lingua).

Starà poi al vostro veterinario abbinare terapia medica, terapia di sostegno e limatura dei denti in anestesia a seconda del bisogno e a fissare un piano di controlli periodici.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | publicdomainphotography

Via | Journal of Exotic Pet Medicine

  • shares
  • Mail