Gattari da legare: la noia

Vorrei, per 5 minuti, entrare nella testa di un gatto.


Gattari da legare: la noia

Il gatto sembra perennemente annoiato: durante il giorno, per la maggior parte del tempo, resta steso e appena socchiude un occhio se ti vede passare. Ti guarda sempre con sufficienza e un po' di sussiego, agita la coda senza muovere altri muscoli se ti avvicini troppo. Sembra infastidito dalla tua presenza.

Ogni tanto si alza improvvisamente come se si fosse ricordato di qualche commissione urgente. Ma è solo un attimo: inizia a girare per casa, annusa l'aria, alza la testa sbirciando sui mobili. Fa un pipì rapida e torna al suo posto, abbattendosi su un fianco, come se avesse fatto chissà che. E riprende a guardarti con sottile disgusto.

Ma non è noia: è il mio irraggiungibile modello di vita! In mezzo, ogni tanto, ci butterei la lettura di un libro, in modo da dare più forza al mio otium ma anche al mio negotium. Altro che noia: i gatti hanno capito tutto.

Foto | Flickr

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 15 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO