Convulsioni a seguito di trauma cranico nel gatto

Quanto sono frequenti le convulsioni a seguito di trauma cranico nel gatto? Uno studio ci aiuta a dare una risposta.

gatto

Convulsioni e trauma cranico nel gatto – A seguito di un trauma cranico nel gatto compaiono sempre le convulsioni? Non è detto, a volte sì, a volte no. A dare una risposta a questa domanda ci pensa anche lo studio dal titolo "Prevalence of seizures in cats after head trauma", Kristina S. Grohmann, Martin J. Schmidt, Andreas Moritz, Martin Kramer. Journal of the American Veterinary Medical Association, December 1, 2012, Vol. 241, No. 11, Pages 1467-1470. Andiamo dunque a scoprire di cosa parla.

Convulsioni e trauma cranico nel gatto: correlazione?

Lo studio in questione è stato uno studio retrospettivo, quindi si sono analizzati i dati di 52 cartelle cliniche di gatti che avevano subito un trauma cranico e le informazioni di follow-up date dai proprietari di tali mici. In pratica veniva associato alla gravità del trauma cranico un punteggio e si cercava di stabilire se ci fosse correlazione fra la gravità del trauma cranico e le convulsioni.

Dallo studio è emerso che in 9 gatti il trauma cranico era moderato, mentre in 43 era lieve. E nessuno dei gatti nei due anni successivi al trauma cranico sviluppava convulsioni. Quindi dallo studio di questi dati è emerso come non ci fosse alcuna correlazione fra la gravità del trauma cranico e la possibilità che il gatto manifestasse convulsioni, sia subito, che negli anni successivi all'incidente.

Cosa vuol dire?

Da questo studio è emerso come la probabilità che un gatto sviluppi crisi convulsive a seguito di un trauma cranico lieve o moderato, sia subito che a distanza di anni, siano assai basse. Tuttavia non è detto che a seguito di trauma cranico non si possano sviluppare forme di epilessia traumatica o secondaria, quindi non idiopatica, ma con causa ben precisa (il trauma cranico).

Quindi se il vostro gatto ha subito un trauma cranico mettete in conto che potrebbe sviluppare crisi convulsive in qualsiasi momento. E, soprattutto, se il vostro gatto di punto in bianco sviluppa crisi convulsive, ricordatevi di dire al veterinario che magari tre anni prima il micio aveva subito un trauma cranico, non è un dettaglio insignificante, anzi, è piuttosto importante.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | wapiko57

Via | JAVMA

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 7 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO