In ufficio con gli animali domestici: gli italiani dicono sì

Gli italiani sono favorevoli a portare gli animali domestici in ufficio.

Gli italiani vorrebbero tanto andare in ufficio con i loro animali domestici. E così gli europei! Il 68% dei dipendenti d'Europa che vivono con un cane, infatti, lo porterebbero più che volentieri con loro al lavoro. C'è anche chi rinuncerebbe al pasto gratuito o scontato, all'auto aziendale o allo sconto sulla retta dell'asilo nido dei figli pur di aver Fido con sè!

La ricerca "Pets at work survey 2017", condotta da Ipsos per Purina, è stata condotta tra 3.221 dipendenti a tempo pieno in Italia, Gran Bretagna, Francia, Germania, Russia, Spagna, Svizzera. Sono stati esclusi dal sondaggio dipendenti di aziende di cibo per animali o veterinari e allevatori.

In Italia il 39% degli intervistati vorrebbe avere con se il proprio pets: questa richiesta è nella lista dei 15 benefit più importanti, dietro alla possibilità di orari più flessibili, chiesta dal 60%, e di lavorare da casa (41%), a pari merito con la polizza sanitaria privata.

Vorremmo i nostri pets con noi per non sentirci in colpa per averli lasciati a casa da soli (46%), per ridurre lo stress (40%), per creare un ambiente di lavoro più rilassato (37%) e per conciliare meglio vita privata e professionale (31%).

Via | Corriere

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail