Leucemia nella cavia: cause, sintomi e terapia

Le cavie possono soffrire di forme di leucemia? Sì, ecco cause, sintomi, diagnosi e terapia.

Cavia fulva

Leucemia nella cavia – Precisiamo subito che non è una malattia che si vede così di frequente nelle cavie: stiamo parlando della leucemia. La leucemia nella cavia è considerata una patologia neoplastica estremamente rara, quindi non mettetela subito in cima alla lista delle diagnosi differenziali se vedete la vostra cavia più mogia e che mangia di meno, diciamo che ce ne sono altre a cui dare la priorità. Però vale comunque la pena di dare un'occhiata a tutto quello che si sa sulle cause, sintomi, diagnosi e terapia della leucemia nelle cavie.

Leucemia nelle cavie: cause e sintomi

Come anticipavamo, la leucemia nelle cavie è una malatta tumorale abbastanza rara. In letteratura sono state descritte sia forme di leucemia spontanee nei porcellini d'India, quindi non relazionabili a nessuna forma virale, sia forme associate alla presenza di Herpevirus della cavia, quello che ha come acronimo la sigla GPHV.

Di solito le forme di leucemia delle cavie colpiscono maggiormente le cavie anziani e come sintomi manifestano:

  • anoressia ad insorgenza acuta
  • mantello opaco e scadente
  • letargia
  • abbattimento
  • mucose pallide
  • Come avrete notato, si tratta di sintomi assai aspecifici, ascrivibili anche a parecchie altre malattia. Se si fanno radiografie, si possono notare masse mediastiniche, mentre anche con l'ecografia si possono vedere epatomegalia e splenomegalia, ma questo solamente se è presente anche un linfoma concomitante.

    Leucemia nelle cavie: diagnosi e terapia

    La diagnosi di forme di leucemia nelle cavie avviene dopo visita ed esame del sangue dal quale emerge una elevata conta leucocitaria composta solitamente da elementi immaturi. Purtroppo una brutta notizia: non esiste terapia per le forme di leucemia nella cavia, normalmente si ricorre a terapie palliative e di sostegno, ma di solito la patologia è rapidamente progressiva. Alcuni studi hanno tentato di utilizzare vari protocolli di chemioterapia, ma non hanno dato risultati apprezzabili.

    La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

    Foto | bigbold

    • shares
    • Mail