Osteosarcoma nel cane e gatto: cause, sintomi e terapia

Parliamo di un tumore osseo: l'osteosarcoma nel cane e gatto. Ecco cause, sintomi, diagnosi e terapia.

Golden retriever e gattino

Osteosarcoma nel cane e gatto – L'osteosarcoma è il tumore osseo più diffuso, frequente soprattutto nei cani, ma diagnosticato anche nel gatto, anche se nei felini è più raro. Nel cane colpisce spesso i cani di grossa taglia, ma può svilupparsi in qualsiasi razza. E' un tumore molto aggressivo, cresce velocemente e metastatizza rapidamente negli altri distretti del corpo. Inoltre è estremamente doloroso. Andiamo dunque a vedere cause, sintomi, diagnosi e terapia dell'osterosarcoma nel cane e gatto.

Osteosarcoma nel cane e gatto: cause e sintomi

Non si conoscono ancora le cause sul perché in alcuni cani e gatti si sviluppi un'osteosarcoma, l'unica cosa che si è vista è che in cani che hanno subito lesioni traumatiche all'osso è più probabile veder sviluppare successivamente un osteosarcoma.

I sintomi di osteosarcoma nel cane e gatto sono:

  • gonfiore dell'arto colpito
  • zoppia
  • dolore, anche molto forte
  • abbattimento
  • anoressia

A questi vanno poi associati i segni relativi ad eventuali metastasi e agli organi in cui sono localizzate.

Osteosarcoma nel cane e gatto: diagnosi e terapia

La diagnosi di osteosarcoma nel cane e gatto prevede come prima cosa la visita, poi una radiografia per visualizzare il tumore e a seguire biopsie ossee, esami del sangue e TC per valutarne margini ed eventuali metastasi. Il che vuol dire fare anche radiografie, esami del sangue completi ed ecografia addominale come esami accessori.

La terapia va valutata insieme ad un oncologo: insieme a lui si deciderà quale strada proseguire. Nel caso si voglia procedere con chirurgia, chemioterapia e radioterapia dovrete essere ben informati su tutto ciò che comporta, sia nel senso della gestione che in termini economici (controlli ed esami del sangue frequenti, gestione del dolore...). Inoltre in caso di osteosarcomi localizzati agli arti, la terapia prevede l'amputazione di quell'arto.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

  • shares
  • +1
  • Mail