Chi è l'Animal Manager?

Chi è l'Animal Manager? Ecco cosa fa per aiutare proprietari e animali domestici a convivere serenamente.

animal manager

Avete mai sentito parlare della figura professionale dell'animal manager? Gli italiani vivono sempre più la loro vita insieme agli animali domestici che hanno deciso di adottare per rendere migliore la propria esistenza. Non ci si sente più padroni di cani e gatti, ma genitori (o se volete fratelli, zii, nonni...), tanto che gli animali domestici sono dei membri della famiglia a tutti gli effetti. Secondo le statistiche Euromonitor in Italia sono più di 60 milioni i pet presenti in casa.

I pesci sono i più diffusi, seguiti da cani e gatti, senza dimenticare gli uccellini e 1,8 milioni di piccoli mammiferi, come conigli, furetti e roditori, e 1,3 milioni di rettili, come tartarughe, serpenti, iguane... La spesa mensile per i pets è sempre più importante: si spendono dai 51 ai 100 euro mensili per il proprio animale, con un incremento notevole rispetto al 2017.

Si diffondono sempre di più gli animali nelle nostre case e aumentano anche i dubbi, su come scegliere l'animale domestico più adatto a noi. E qui entra in gioco l'animal manager!


Chi è l'animal manager e cosa fa


L'animal manager

è una figura professionale che viene in soccorso sia di chi già vive con un animale domestico sia di chi vorrebbe adottarne uno. L'Animal Manager è un amante degli animali e un conoscitore del loro comportamento. E' un consulente che aiuta i proprietari nella gestione quotidiana, rispondendo alle domande più comuni sul rapporto tra uomo e pets. Si possono rivolgere a lui cittadini, ma anche strutture e aziende. Dalla scelta dell'animale domestico al corso di addestramento più indicato, dalla ricerca di un dog o un cat sitter alla gestione burocratica degli animali esotici.

Nicola Melillo, Animal Manager, spiega:

La scelta di quale amico domestico vogliamo acquistare non è da sottovalutare. È una decisione prima di tutto di responsabilità perché gli animali, di qualsiasi genere, specie e dimensione siano, non sono pelouche o passatempi da ‘usare’ quando e quanto vogliamo. Ogni animale, dal pesce rosso al serpente, richiede cure specifiche, una certa spesa economica, attenzioni e tempo dedicati. Il benessere di un animale domestico non può prescindere da “5 libertà” che identificano a pieno i principali ambiti di bisogno dei pet: alimentazione, spazio e ricovero, comportamento e movimento, salute fisica e benessere psicologico. Per questo, nel momento della scelta di quale animale far entrare in casa nostra, fondamentali sono conoscenza, consapevolezza e rinuncia ad ogni forma di egoistico desiderio.

Una nuova figura professionale che può affiancarsi a quella del veterinario, che si occupa della salute, e dell'educatore, che si occupa di educazione di animale e proprietario, per garantire il benessere di tutti quanti!

Foto iStock

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 7 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO