Variazioni di colore del mantello e della cute del gatto: cause

Perché a volte il mantello e la pelle del gatto cambiano colore? Quali sono le principali cause?

Nidiata di gattini di colori diversi

Colore mantello gatto – No, non parleremo della genetica del mantello dei gatti, bensì delle cause per cui possiamo vedere variare il colore del mantello e della pelle del gatto. Chi ha gatti neri se ne sarà accorto: se stanno al sole, il mantello nero assume sfumature rossicce. Però anche un intenso leccamento da pulci o pidocchi causa la medesima colorazione. Questo per spiegare perché un medesimo sintomo può essere riferito a diverse malattie e perché a volte la diagnosi non possa essere fatta in cinque minuti o con un consulto via email, ma perché richieda visite, controlli ed esami specifici. Inoltre non è che se il gatto ha una variazione del colore del mantello ha per forza un carcinoma squamocellulare: bisogna anche vedere se ha altri sintomi e il tipo di lesione.

Variazioni del mantello del gatto: principali cause

Questo sono alcune delle principali cause che portano mantello e pelle del gatto a cambiare colore:

  • cisti apocrine ghiandolari
  • tumori basocellulari
  • carcinoma squamocellulare
  • lesioni traumatiche
  • processi infiammatori cronici
  • sindrome di Cushing
  • linfoma epiteliotropo
  • cisti follicolari
  • emangiosarcoma
  • ipotiroidismo
  • alopecia da iniezioni
  • ittero
  • lentiggini (tipiche dei gatti a mantello rosso)
  • malassezia
  • mastocitoma
  • melanoma
  • allergia al morso da pulci
  • pemfigo foliaceo
  • tosatura
  • variazioni del mantello dei gatti neri da azione del sole o saliva
  • neoplasie cutanee
  • iperplasia delle ghiandole della coda
  • vitiligine
  • carenza di amminoacidi e vitamine nella dieta

Cosa fare?

Se notate che il mantello o la pelle del gatto hanno cambiato colore, direi che vale la pena portarlo dal vostro veterinario per un controllo di sicurezza. Magari non è nulla di grave, però di sicuro non è normale e vale la pena capire se sia l'inizio di una patologia più seria da valutare. Bisogna anche capire se oltre alle variazioni di colore ci siano anche altri sintomi da tenere in conto: alopecia, presenza di prurito, di croste o sintomi sistemici.

ueste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 7 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO