Adenocarcinoma auricolare nei pappagalli: cause, sintomi e terapia

Vediamo cause, sintomi, diagnosi e terapia dell'adenocarcinoma auricolare nei pappagalli.

Psittacus erithacus erithacus

Adenocarcinoma auricolare nei pappagalli – In realtà si tratta del primo caso di adenocarcinoma auricolare nei pappagalli mai descritto finora, quindi è un caso più unico che raro. Oltretutto si trattava di un adenocarcinoma bilaterale, quindi che ha colpito tutte e due le orecchie del pappagallo in questione. Andiamo dunque a vedere cause, sintomi, diagnosi e terapia di questo adenocarcinoma bilaterale grazie allo studio dal titolo "Bilateral Aural Adenocarcinoma in a Congo African Grey Parrot (Psittacus erithacus erithacus)", Houck EL, Keller KA, Hawkins MG, Burton AG, Casey KM, Keel K, Tong N, Guzman DS. J Avian Med Surg. 2016 Sep; 30 (3): 257-262.

Adenocarcinoma auricolare nel pappagallo: cause e sintomi

Il proprietario di questo pappagallo cenerino del Congo, Psittacus erithacus erithacus, 28 anni, femmina si accorgeva di una massa presente sull'orecchio esterno sinistro del volatile. Il pappagallo veniva così portato a visita da un veterinario esperto di esotici e veniva sottoposto a una TC. Grazie ad essa si poteva vedere una massa che coinvolgeva la mandibola sinistra con focolai di osteolisi e neoformazione di osso e una massa dei tessuti molli sempre a sinistra a livello del meato uditivo esterno.

Veniva effettuato anche un esame istologico dove si evinceva la presenta di una forma di adenocarcinoma. Purtroppo come in molte altre forme di tumori, non si sa esattamente perché quelle cellule siano impazzite e abbiano provocato un tumore.

Adenocarcinoma auricolare nel pappagallo: diagnosi e terapia

Purtroppo in un caso come questo non c'è stato molto da fare, la massa era troppo estesa per pensare ad una asportazione totale. Quello che si è fatto, previo accordo col proprietario, è stato dare sollievo al pappagallo cercando di togliere il più possibile per quanto riguardava la massa dell'orecchio per cercare di ridurre l'autotraumatismo da parte del volatile.

Tuttavia in questi casi il tempo di sopravvivenza non è mai lungo, in questo caso è stato di appena due mesi. La prognosi per questo genere di tumori, soprattutto così estesi, è infausta anche perché le masse erano bilaterali e come conseguenza anche il becco e la mandibola erano deviati, pregiudicando la qualità di vita del pappagallo. Anche gli esami istologici fatti hanno poi confermato la presenza di un adenocarcinoma auricolare bilaterale con invasione del meato uditivo esterno, delle mandibole e dell'osso temporale.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Via | Journal of Avian Medicine and Surgery

Foto | iStock

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 6 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO