Pulizia orecchie coniglio: cosa fare e che prodotti usare

Come pulire le orecchie del coniglio? Ecco qualche consiglio sulla pulizia delle orecchie del coniglio e su quali prodotti usare.

Padiglioni auricolari esterni del coniglio, vascolarizzazione

Pulizia orecchie coniglio - Come per i cani e i gatti, anche i conigli andrebbero abituati alla pulizia delle orecchie. Le orecchie del coniglio sono un organo molto delicato e indispensabile, suscettibili allo sviluppo di diverse malattie. E' importante che i conigli siano abituati sin da piccoli a essere manipolati nella zona delle orecchie, in modo da insegnargli loro a non temere le necessarie pulizie periodiche delle orecchie. E' sempre meglio essere almeno in due quando si puliscono le orecchie del coniglio: un aiutante tiene fermo il coniglio con delicatezza e fermezza, per impedirgli di fare del male a se stesso e agli altri e un'altra persona si adopererà per pulire effettivamente le orecchie del coniglio.

Come pulire le orecchie del coniglio?

Vi conviene pulire le orecchie del coniglio stando sul pavimento: evitate di metterlo sul tavolo perché se si spaventa, potrebbe cadere e farsi male. Una volta che il coniglio è stato contenuto in maniera corretta (facendo in modo che non possa sbattere le zampe e saltare, in quanto rischierebbe fratture agli arti e alla colonna vertebrale, senza schiacciarlo sul tavolo ed eventualmente coprendogli gli occhi per tranquillizzarlo ulteriormente), si prende delicatamente l'orecchio e lo si deterge con le apposite soluzioni, cercando di eliminare lo sporco e il cerume.

Non schiacciate le orecchie e non afferrate il coniglio per le orecchie sollevandolo: per lui è estremamente doloroso. Se usate un cotton-fiock, fate in modo di non spingere il cerume all'interno dell'orecchio perché si peggiorerebbe la situazione.

Se notate delle croste, provate ad inumidirle con le apposite soluzioni o dell'olio di oliva: se ammorbidendosi vengono via, meglio. Se invece non si staccano, non tiratele troppo perché rischierete di far sanguinare la cute e provochereste dolore al coniglio.

Se durante la manovra il coniglio comincia ad innervosirsi, cerca di scappare, sbattere le zampe, saltare o respira affannosamente, sospendete tutto: si sta stressando troppo. Ci riproverete in un secondo momento.

Quali prodotti usare?

Valutate col vostro veterinario quale prodotto sia più idoneo per essere utilizzato per la pulizia delle orecchie del coniglio. In commercio ci sono diverse soluzioni, ma eviterei il fai-da-te: se prendete la soluzione sbagliata o quella troppo concentrata, rischiate non solo di aver speso soldi inutilmente, ma anche di danneggiare e irritare ulteriormente l'orecchio del coniglio.

Nel caso vi trovaste nell'urgenza di dover subito usare qualcosa per pulire le orecchie del coniglio, potreste usare dell'olio di oliva: anche se dovesse cadervi qualche goccia nel condotto uditivo, non succede nulla. Non utilizzare invece i seguenti prodotti:

  • alcol: irrita ancora di più le orecchie
  • acqua borica: idem come sopra
  • acqua ossigenata: è vero che disinfetta, ma le soluzioni su base acquosa non dovrebbero mai essere messe dentro l'orecchio perché si sviluppano rapidamente otiti batteriche
  • acqua del rubinetto: leggi sopra
  • qualsiasi prodotto topico se il veterinario non ha controllato prima con l'otoscopio che il timpano sia integro, altrimenti in caso ci fossero lesioni sul timpano, rischiereste la perforazione

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

  • shares
  • +1
  • Mail