In vacanza col gatto: 5 cose da sapere

Volete andare in vacanza, ma non intendete lasciare a casa il vostro gatto? Ecco alcune cose da sapere prima di partire!

In vacanza col gatto

State programmando una vacanza, e non intendete lasciare a casa il vostro amico gatto? Viaggiare con i nostri amici felini richiede chiaramente un tantino di organizzazione in più rispetto al normale. Bisogna scoprire quali compagnie aeree ammettono gli animali a bordo, qual è il trasportino più indicato per il viaggio, e molte altre cose da non sottovalutare. Per venirvi incontro, vogliamo segnalarvi alcuni consigli utili per delle vacanze in assoluta sicurezza e relax, sia per voi che per il vostro micio!


  1. Scegliere la giusta compagnia aerea, ovvero quella che ammette gli animali domestici a bordo. Prima di prenotare l’aereo, assicuratevi che vi sia posto per il vostro pet!

  2. La scelta del trasportino: se vi è già capitato di viaggiare con il vostro gatto, saprete bene che il piccolino dovrà rimanere all’interno di un trasportino omologato IATA per tutta la durata del volo. Informatevi sul peso massimo consentito per il contenitore e sulle dimensioni (che possono variare in base alla compagnia aerea). Chiedete inoltre se il trasportino deve essere rigido, semi rigido o morbido. Cosa più importante, il trasportino dovrà permettere al vostro gatto di viaggiare comodamente, dovrà consentire un’adeguata aerazione e dovrà contenere ciotole per acqua e cibo, che saranno fissate alla struttura. Per una maggiore sicurezza, applicate una targhetta con i vostri riferimenti anche sul trasportino, in modo da non rischiare di smarrire il vostro amico a quattro zampe.

  3. Documenti per il gatto: ricordate che, se dovete recarvi all’estero, il gatto avrà bisogno del suo passaporto, che deve essere rilasciato dai servizi veterinari dell’azienda sanitaria, e che dovrà contenere dati anagrafici e un elenco delle vaccinazioni e dei trattamenti effettuati.

  4. Prima della partenza, prenotate una visita veterinaria, in modo da accertarvi che il vostro micio sia in perfetta salute e che possa sostenere il viaggio senza particolari problemi. Il micio dovrà essere in perfetta salute, non dovrà essere in dolce attesa, né di età inferiore a 3 mesi.

  5. In aeroporto: ricordate che al momento del check in, potrebbero chiedervi di uscire il gatto dal trasportino e di farlo passare sotto al metal detector (rimanendo naturalmente in braccio a voi), quindi assicuratevi di tenerlo bene, in modo che non possa fuggire via a causa dello stress o della paura. Non dimenticate di mettere un collarino con etichetta al vostro micio, dove scriverete nome e recapito telefonico qualora dovesse smarrirsi.

via | Ansa
Foto da iStock

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 11 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO