Osteoartrite nel coniglio: cause, sintomi e terapia

Queste sono cause, sintomi, diagnosi e terapia dell'osteoartrite nel coniglio.

Coniglio che gioca e salta

Lo sapevate che anche nei conigli può svilupparsi una forma di osteoartrite o malattia degenerativa delle articolazioni? Siamo abituati a pensare alla DJD nel cane, ma anche nel coniglio può manifestarsi questa patologia. L'osteoartrite nel coniglio è una malattia cronica che provoca il deterioramento della cartilagine articolare con infiammazione delle articolazioni. Ecco che allora oggi andremo a vedere cause, sintomi, diagnosi e terapia dell'osteoartrite nel coniglio. Senza confondere l'osteoartrite con l'artrosi nel coniglio: la prima è una malattia su base infiammatoria, la seconda è una malattia degenerativa.

Osteoartrite nel coniglio: cause e sintomi

La DJD può svilupparsi secondariamente ad altri problemi di instabilità articolare o traumi, ma può anche essere primaria e provocata dal fisiologico invecchiamento del corpo. Come fattore di rischio viene di solito citata l'obesità: il maggior peso scaricato sulle articolazioni favorirebbe lo sviluppo dell'osteoartrite nel coniglio. Non sono invece stati individuati fattori predisponenti.

I sintomi dell'osteoartrite nel coniglio dipendono dalla gravità della patologia e possono essere:

  • zoppia
  • andatura rigida
  • riluttanza al movimento
  • non riescono a salire le scale
  • gonfiore delle articolazioni
  • dolore alla palpazione delle articolazioni
  • instabilità articolare
  • incapacità di pulirsi correttamente con presenza di feci attaccate in zona perineale

Questi sintomi tendono a peggiorare sia con l'esercizio che dopo lunghi periodi di immobilità e variano a seconda delle articolazioni colpite.

Osteoartrite nel coniglio: diagnosi e terapia

La diagnosi di DJD nel coniglio viene fatta tramite anamnesi, visita, esame clinico, Rx e esame citologico del liquido sinoviale. La terapia di base richiede l'uso di antinfiammatori non steroidei adatti ai conigli, riposo e limitazione dell'esercizio fisico. E' anche possibile con conigli collaborativi, dopo aver tolto il dolore acuto, eseguire fisioterapia per cercare di migliorare la mobilità delle articolazioni ed evitare l'atrofia muscolare.

Fondamentale è che i pazienti obesi dimagriscano. Considerate, però, che si tratta di una patologia progressiva, con la cura si possono alleviare i sintomi e rallentare la progressione della malattia, ma questa andrà comunque avanti e i sintomi sono destinati a peggiorare.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

  • shares
  • +1
  • Mail