Perché non bisogna togliere l'acqua al cane di notte?

I cani devono poter avere sempre libero accesso all'acqua, sia di notte che di giorno. Mai togliere l'acqua al cane di notte.

Beagle che beve dalla ciotola

Non bisogna MAI togliere l'acqua al cane di notte. I cani, di qualsiasi età e razza, devono sempre avere libero accesso all'acqua: devono poter bere ogni volta che vogliono. E' fondamentale che il cane possa assumere acqua in qualsiasi momento lo ritengano necessario. E' rischioso privare della ciotola dell'acqua il cane: la disidratazione che ne deriva può portare conseguenze anche gravi, con squilibri elettrolitici e sofferenza renale. Nonostante tutti i veterinari dicano sempre ai proprietari di lasciare sempre libero accesso all'acqua al cane, ecco che molti padroni di cani chiedono se si possa togliere l'acqua al cane di notte. Ma perché fanno questa domanda?

Perché alcuni proprietari vogliono che il cane non beva di notte?

Fondamentalmente il motivo per cui alcuni proprietari vorrebbero togliere l'acqua al cane di notte è per evitare che urini in giro. A volte qualcuno consiglia di togliere la ciotola dell'acqua già dal tardo pomeriggio, sempre per ridurre i rischi che i cani facciano i bisogni quando non devono. Tali consigli sono sbagliati a più livelli.

Cani adulti e in salute sono perfettamente in grado di trattenere l'urina tutta la notte, dall'ultima passeggiata della sera sino alla prima del mattino. Tuttavia ci sono dei cani che tendono a urinare anche durante la notte e i proprietari pensano di risolvere facilmente la cosa non dando da bere al cane. Il problema è che, di solito, questi cani che non riescono a tenere la pipì di notte, sono cani in determinati periodi della loro vita, non educati correttamente o che soffrono di qualche malattia:

  • cuccioli: è normale che un cucciolo non sia a tenuta stagna come un adulto, quindi se prendete un cucciolo di cane aspettatevi che faccia dei bisogni in giro quando non deve. Inoltre ci va tempo per educare un cane a sporcare sempre e solo in passeggiata, bisogna insegnare pazientemente al cucciolo a non sporcare in casa, questo però anche tenendo conto dello stato del piano vaccinale
  • cani non educati: il problema, a volte, si pone con cani che non sono stati educati correttamente. Tipicamente sono cani in cui i proprietari non vogliono togliere l'uso della traversina per comodità propria e che quindi non imparano mai come e quando fare la pipì
  • cani con problemi di salute: ci sono cani che soffrono di incontinenza urinaria e quindi perdono le urine senza rendersene conto. Ci sono anche cani con malattie come il diabete mellito, il diabete insipido o la Sindrome di Cushing che fra i sintomi hanno il fatto di bere di più e quindi di urinare di più. Ci sono anche cani che, per problemi cardiaci, devono prendere dei diuretici. Questi sono tutti casi in cui il cane deve poter bere liberamente: non farlo bere nel tentativo di non farlo urinare peggiora solamente le sue condizioni di salute

Cosa succede se si toglie l'acqua al cane di notte?

Il problema di togliere l'acqua al cane di notte perché non faccia la pipì è che si causa uno stato di disidratazione più o meno grave al cane, con forti squilibri elettrolitici e possibile danno renale. Una cosa del genere, poi, accade anche ai cani durante un colpo di calore: cani lasciati in ambienti troppo caldi senza libero accesso all'acqua, possono incorrere nelle medesime conseguenze. Rischiare di causare un danno permanente o fatale al cane solo per non dover pulire dove sporca, mi sembra un comportamento da irresponsabili.

Un cane con diabete o insufficienza renale ha bisogno di bere per mantenere un delicato equilibrio fisico: se voi gli togliete l'acqua, peggiorate la sua malattia. C'è poi anche chi decide di non dare i diuretici al cane cardiopatico perché così non gli fa la pipì quando non deve. A parte il fatto che il diuretico era stato dato proprio con quello scopo (scaricare il circolo in modo da non incorrere in edema polmonare), l'unico risultato che ottenete è quello di mandare in edema polmonare il vostro cane. E non è detto che il veterinario riesca sempre a stabilizzare un cane in edema polmonare.

In veterinaria esiste un esame per valutare se il cane soffra di diabete insipido: si tratta del test di privazione dell'acqua. Si toglie l'acqua al cane e si monitorizza la concentrazione delle urine. Tuttavia questo esame viene fatto di rado e con ricovero del cane durante il test. Questo perché è un esame rischioso, il cane va monitorato attentamente anche per quanto riguarda la funzionalità renale e gli elettroliti perché privandolo dell'acqua, si rischiano squilibri gravi. Quindi immaginate cosa accadrebbe se un proprietario decidesse di fare la stessa cosa, di testa sua, a casa, senza nessun monitoraggio e solo per non far fare la pipì al cane di notte!

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail