Cercano il cane per anni, poi lo ritrovano in un canile

Era scomparso nel nulla quattro anni fa: a distanza di così tanto tempo il cane Pepe è stato finalmente ritrovato dalla sua famiglia in un canile.

Pepe, il cane scomparso è tornato a casa

Una storia finalmente a lieto fine: Pepe, il cane scomparso quattro anni fa, è ora a casa con la sua famiglia. Questa storia inizia nel 2014: Pepe era sparito dalla sua casa a Binago, nel Comasco, a seguito di una rapina in casa. Dopo il furto, di Pepe si erano perse le tracce. Pepe è un cagnolino di piccola taglia, arrivato nella famiglia dopo due altri cani, Viky e Tommy. Era stato adottato da una perrera spagnola grazie all'associazione Una zampa per la Spagna. Pepe aveva tre anni quando è stato adottato dalla sua nuova famiglia, era impaurito e assai vivace. Quando, poi, finalmente si era adattato alla nuova casa, ecco che il 21 ottobre 2014 i ladri avevano fatto irruzione in casa e, insieme ai beni di valori, si erano portato via anche il cane.

Pepe, una storia a lieto fine

Subito i proprietari si erano attivati per le ricerche, aprendo anche un'apposita pagina Facebook. Nel 2015, poi, non ricevendo segnalazioni di nessun tipo, avevano anche offerto una ricompensa di mille euro, ma niente da fare: Pepe sembrava scomparso nel nulla.

Poi, qualche giorno fa, arriva la notizia più insperata. Pepe viene avvistato in un'area cani di un parco pubblico vicino a Milano insieme a un'altra compagnia. Chi avvista i cani pensa subito ad un abbandono e vengono così avvisati i Carabinieri. Questi, seguendo l'apposita procedura, contattano il canile di Sedriano, il quale recupera i due cani e legge i microchip. Proprio grazie ai microchip, sia Pepe che l'altro cane, una cagnolina di nome Cherry, vengono restituiti ai loro padroni (anche Cherry era stata rubata anni fa).

Queste le parole dei proprietari di Pepe: "Il 21.10.2018 il canile di Sedriano mi chiama dicendomi: 'Signora ho recuperato il suo cane ieri sera, è qui e sta bene', e così un tonfo al cuore, non ci potevo credere!!". E ancora: "Siamo andati subito a prenderlo e come ci ha visti dopo 5 minuti ha iniziato a leccare e saltare... Pepe è tornato... non sembra vero!!!! Si presume che Pepe sia stato preso dagli zingari e lasciato andare ora per paura dei recenti controlli delle forze dell’ordine... Pepe oggi è stato dal veterinario, sta bene è invecchiato ed è un po’ gonfio, è pieno di pulci e tra 10 giorni faremo l’esame del sangue e un controllo ai denti... Pepe è a casa e sta bene!!!".

Una storia che è finita bene, grazie anche al corretto funzionamento della procedura prevista in questi casi: persone che segnalano la presenza di cani vaganti, forze dell'ordine contattate che, a loro volta, avvisano il canile e i Servizi Veterinari, canile che si attiva per recuperare i cani e portarli al sicuro in canile, lettura del microchip e riconsegna al proprietario. Ecco perché è importante applicare il microchip ai cani.

Via | La Stampa

Foto | Pagina Facebook di Pepe e scomparso aiuto

  • shares
  • Mail