Gatti con insufficienza renale cronica e livelli di paratormone: ci sono collegamenti?

C'è correlazione fra i livelli di paratormone e l'insufficienza renale cronica non azotemica nei gatti?

Insufficienza renale cronica nel gatto: gatta tricolore o calico

Uno studio si è chiesto se ci sia una qualche correlazione fra gatti con insufficienza renale cronica non iperazotemica e i loro livelli di paratormone nel sangue. Si è infatti pensato che l'aumento di paratormone nel sangue (PTH) possa essere una sorta di meccanismo fisiologico di compensazione dovuto al tentativo del corpo di cercare di mantenere i livelli di fosforo nel sangue entro i limiti fisiologici. Il titolo dello studio in questione è "Parathyroid hormone concentration in geriatric cats with various degrees of renal function", Natalie C Finch; Harriet M Syme; Jonathan Elliott. J Am Vet Med Assoc. November 2012; 241 (10): 1326-35.

Insufficienza renale cronica nel gatto e iperparatiroidismo

Lo studio in questione ha analizzato gli esami del sangue e delle urine di 118 gatti anziani, tutti con diversi stadi di funzionalità renale, valutando anche il paratormone e in alcuni gatti anche il calcitriolo. Lo studio ha valutato tali valori nell'arco di dodici mesi, per vedere come si modificavano i livelli di azotemia e di paratormone (e anche di calcitriolo, ma questo solo in un gruppo ristretto di gatti)

Si è così visto che nei gatti che sviluppavano progressivamente iperazotemia i livelli di paratormone tendevano ad aumentare prima che cominciassero a modificarsi i livelli di calcio e fosforo rispetto ai gatti che non sviluppavano iperazotemia. Inoltre si vedeva anche che c'era una associazione fra l'aumento di paratormone, l'iperparatiroidismo e il calcitriolo a livello ematico.

Iperparatiroidismo e insufficienza renale cronica nel gatto: cosa vuol dire?

Lo studio ha messo in luce come il paratormone ematico vari i suoi valori in associazione ai livelli di urea, creatinina e calcio. Questo vuol dire che una forma di iperparatiroidismo secondario renale può iniziare prima che parta l'iperazotemia del gatto, anche quando a livello ematico non si hanno ancora aumento del fosfato e diminuzione del calcio. Quindi trovare un valore alto di paratormone in assenza di altre variazioni potrebbe far sospettare un imminente aumento dell'iperazotemia e sviluppo di insufficienza renale cronica. Tuttavia il problema è che il paratormone non è un esame di routine ed è difficile anche per via dei costi inserirlo in una routine di prevenzione dell'IRC nel gatto.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

Via | JAVMA

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 12 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail