Disautonomia nel coniglio: cause, sintomi e terapia

Esiste una forma di disautonomia anche nei conigli: ecco cause, sintomi, diagnosi e terapia.

Disautonomia nel coniglio: un piccolo coniglietto grigio

Lo sapevate che esiste una forma di disautonomia anche nei conigli? Di solito siamo abituati a pensare alla disautonomia nei gatti (in Inghilterra ci sono vere e proprie epidemie di questa patologia ad alto tasso di mortalità e per cui non esiste una cura effettiva), a volte pensiamo alla forma di disautonomia canina, tuttavia in pochi si rammentano che esiste una forma di disautonomia che colpisce anche i conigli. Andiamo dunque a vedere cause, sintomi, diagnosi e terapia della disautonomia nel coniglio.

Disautonomia nel coniglio: cause e sintomi

Come anticipavamo, la disautonomia è una malattia neurologica che colpisce sia i conigli che le lepri selvatiche. Come nel caso della disautonomia felina, diversi casi anche mortali sono stati riportati nel Regno Unito.

A dire il vero come sintomi, la disautonomia nei conigli ha più punti in comune con la forma di disautonomia dei cavalli (esiste anche in questa specie). La disautonomia dei conigli provoca una forma di costipazione con timpanismo gastrico e enteropatia mucoide, sintomi molto similari a parecchie altre patologie del coniglio che colpiscono l'apparato gastroenterico. Non si conosce ancora la causa della disautonomia nei conigli (così come non si conosce in cani, gatti e cavalli), ma si ipotizza la presenza di una qualche tossina che i conigli trovano al pascolo.

I sintomi della disautonomia nel coniglio sono:

  • dilatazione gastrica
  • timpanismo
  • dilatazione con stasi del colon
  • dolorabilità addominale
  • secrezioni nasali
  • polmonite da inalazione
  • stanchezza
  • depressione
  • abbattimento
  • problemi di deglutizione
  • midriasi
  • bradicardia
  • vescica distesa
  • dimagramento
  • perdita di appetito

Solitamente la morte avviene a seguito di polmonite da inalazione. Inoltre i conigli selvatici che manifestano la malattia mostrano una ridotta risposta alla presenza degli esseri umani, facendosi catturare senza opporre resistenza o fuggire.

Esattamente come nei cavalli, nei cani e nei gatti, a livello istopatologico si notano danni a livello sia del sistema nervoso centrale che del sistema nervoso periferico.

Disautonomia nel coniglio: diagnosi e terapia

Per quanto riguarda la diagnosi di disautonomia nei conigli, avviene solo tramite sospetto clinico, anamnesi e i sintomi. La conferma la si può avere solo dopo esame autoptico e biopsia del tessuto nervoso danneggiato con esame istologico delle lesioni.

Purtroppo non esiste una terapia specifica per la disautonomia nel coniglio (esattamente come nel cane e nel gatto), per cui si attua terapia sintomatica per cercare di rallentare la progressione della malattia e attenuare i sintomi, ben consci però che si tratta di una patologia ad alto tasso di mortalità. In questi casi la prognosi è sempre riservata.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

  • shares
  • +1
  • Mail