Tartaruga azzannatrice recuperata dalle Guardie Forestali

Nei giorni scorsi è stato trovato un esemplare di tartaruga azzannatrice al Parco Villa Pallavicino di Stresa.

Tartaruga azzannatrice

Nei giorni scorsi, un esemplare di tartaruga azzannatrice (Chelydra serpentina) è stato trovato al Parco Villa Pallavicino di Stresa, in provincia di Verbano-Cusio-Ossola. A trovare l’animale è stato un biologo del Parco, il quale ha notato la presenza della tartaruga in un piccolo stagno che non era accessibile al pubblico. Si presume dunque che qualcuno possa essersi introdotto di nascosto per abbandonare l'animale.

Secondo gli esperti, la tartaruga azzannatrisce è una specie molto pericolosa, oltre che rara. La tartaruga aveva un peso di circa 6 chili, e le sue condizioni di salute erano complessivamente buone.

I militari dalla forestale che hanno recuperato l’animale hanno spiegato che avere in casa questo esemplare di tartaruga è considerato illegale, poiché si tratta di un animale pericoloso per via del suo morso molto pericoloso.

La tartaruga manifesta una forte aggressività anche nei confronti dell'uomo. All'atto del ritrovamento, l'animale si trovava in buone condizioni di salute ed adeguato stato di nutrizione

fanno sapere coloro che hanno recuperato l’animale, i quali aggiungono che la tartaruga è stata affidata alle cure del Parco di Leolandia, dove sono ospitati diversi animali, tra cui ragni, serpenti, iguane e – ovviamente – anche altre tartarughe.

via | Ansa

Foto da iStock

  • shares
  • +1
  • Mail