Cina, centinaia di gatti salvati dal macello

In Cine tantissimi gatti sono stati salvati da un triste fato: erano destinati al macello.

Gatto bianco in Cina

Gli animalisti sono riusciti a salvare centinaia di gatti da un macello illegale in Cina. Tutto inizia quando un gruppo di animalisti della città di Tianjin si mette alla ricerca di un gatto di casa sparito nel nulla. Durante le ricerche gli animalisti si sono imbattuti nel macello dell'orrore. Una donna di nome Shi ha così spiegato: "C'era una casa in rovina in mezzo al nulla, con peli di gatto, pelle e visceri di animali sparsi lungo tutta la strada che portava alla casa". Secondo quanto riferito, la gente del posto sapeva che esisteva un macello illegale che operava da qualche parte nella zona, ma nessuno era mai riuscito a trovarlo.

Cina: salvati i gatti destinati al macello illegale

Quando i soccorritori sono arrivati sul posto, hanno detto di aver trovato 375 gatti stipati in 24 gabbiette piccolissime. Per soccorrerli tutti, gli animalisti hanno impiegato tutta domenica notte e parte di lunedì mattina. Mancano ancora dettagli relativi a come abbiano fatti gli animalisti a completare il loro compito o se sia stata coinvolta o meno la polizia locale. Inoltre non si sa ancora se siano in corso ulteriori indagini da parte delle forze dell'ordine.

Tutti i gatti sono sopravvissuti all'ordalia, tranne quattro. Attualmente i gatti salvati sono stati messi in adozione dalla Capital Animal Welfare Association, i cui membri hanno per l'appunto gestito il salvataggio. Secondo i primi dettagli trapelati, la maggior parte dei gatti era sterilizzata e con le unghie tagliate. Secondo il team di salvataggio, è lecito supporre che in origine questi fossero tutti gatti di casa.

Anche se questo era un macello clandestino, non bisogna dimenticare che in Cina mangiare carne di gatto non è illegale. Secondo Animals Hong, sono circa 4 milioni i gatti e 10 milioni i cani che ogni anno vengono macellati in Cina per essere mangiati. Altri paesi, come Taiwan per esempio, hanno detto di no alla carne di cane e gatto.

Via | South China Morning Post

Foto | iStock

  • shares
  • Mail