Giochi per cani, come scegliere i migliori

E' fondamentale scegliere i giochi per cani più adatti ai nostri amici a quattro zampe. E sceglierne di sicuri.

Cane che gioca col suo Kong

La questione dei giochi per cani è più complessa di quanto possa sembrare. Ci sono cani che, ancora prima di aver messo piede in casa, si ritrovano con già mille giochini sparsi per ogni dove. Ci sono cani, invece, che pur essendo chiaramente annoiati dal non avere nulla da fare tutto il giorno, non hanno neanche un giochino. Ci va una giusta via di mezzo: bisogna trovare il gioco per cani che vada bene per il singolo soggetto (perché non è detto che se a nove cani piace quella pallina, lo stesso debba essere anche per il decimo cane). Ma come orientarsi nel vasto mondo dei giochi per cani? Prima di tutto dovete stabilire il perché state cercando un gioco per cani:

  1. Volete che il cane lo usi per rifarsi i denti?
  2. Vi serve affinché il cane passi un po' il tempo e non si annoi?
  3. State cercando di usare il gioco per insegnare al cane alcune capacità?

E' fondamentale stabilire il motivo per cui comprate un gioco. In commercio trovate di tutto, da giochi che servono solamente a far passare il tempo al cane, a giochi che sono utili per l'addestramento o per insegnargli l'Agility. Ci sono giochi che hanno solamente uno scopo ludico e giochi che, invece, servono a stimolare l'intelligenza del cane. A ogni cane, il suo gioco.

Giochi per cani: quali usare?

Sembra banale, ma un gioco per cani deve soddisfare diversi requisiti:

  • deve piacere al cane: inutile che compriate mille giochi al cane e insistiate perché ci giochi. Se al cane non piace, lo ignorerà a vita
  • non deve avere parti staccabili: attenzione soprattutto ai peluche, anche a quelli per cani. Se ci sono parti facilmente staccabili (occhi, orecchie...), evitateli perché il cane potrebbe ingerirne una parte, rischiando un blocco intestinale da corpo estraneo
  • deve essere del tutto atossico
  • deve essere adatto anche alla taglia del cane: comprare minuscole palline da gioco adatte a un Chihuahua e darle come gioco a un Alano, è il modo migliore per far sì che il cane le ingerisca, rischiando il blocco intestinale

Al di là dei classici peluche e dei polli di gomma per far rifare i denti al cane, ottimi giochi per cani sono i Kong. Si tratta di giochi di plastica dura e spessa: vanno riempiti con bocconcini prelibati. Il cane impara che se lo muove in un certo modo, il Kong rilascia del cibo. E' un ottimo gioco perché stimola l'intelligenza del cane nel risolvere una particolare situazione e fa passare del tempo, evitando che il cane si annoi. E' particolarmente indicato quando si deve lasciare il cane da solo in casa, in modo da ridurre i rischi di ansia da separazione. Mi raccomando: esistono Kong su misura per ogni bocca di cane, scegliete quello giusto in base alla taglia. Potete trovare dei Kong per cani anche su Amazon (ci sono di vari colori).

Sempre per quanto riguarda giochi d'intelligenza per cani, ce ne sono di altri che hanno come principio base quello del Kong: il cane impara che se schiaccia o sposta determinate levette o pulsanti, ecco che salta fuori del cibo. Quando usate dei giochi d'intelligenza per cani, assicuratevi che il cane riesca ad usarli. Se notate che non ce la fa, sostituite quel gioco con uno più facile: la frustrazione di non riuscire a far funzionare il gioco potrebbe generare comportamenti negativi nel cane. Come esempio, vi metto una piattaforma di giochi per cani della Trixie.

Giochi classici, poi, sono il frisbee, la pallina o l'osso: questi sono classici giochi da riporto. Sono particolarmente adatti sia per far passare del tempo di qualità al cane, sia per aiutarlo a mantenere una perfetta forma fisica. Anche qui scegliete giochi delle dimensioni adatte per il singolo cane. Tuttavia considerate che non tutti i cani amano il gioco del riporto.

Non avete un gioco a portata di mano? Createlo voi. Nascondete dei bocconcini di cibo profumato in giro per casa e insegnate al cane a trovarli. Si divertirà un sacco. Oppure insegnategli il nascondino: voi vi nascondete e il cane deve trovarvi.

Giochi da non usare nei cani

Ci sono poi dei giochi da non usare o da non fare con i cani:

  • gioco del tira e molla: il cane vince sempre a questo gioco, in quanto noi ci stufiamo molto prima di lui di giocare e abbandoniamo il gioco. Così facendo, però, il cane pensa di aver vinto lui e questo, in cani ad alto livello di energia o con problemi educativi/comportamentali alla base, potrebbe scatenare un peggioramento del suo comportamento
  • giochi con fili: il guaio, qui, è che il cane potrebbe staccare il filo e mangiarselo, con il rischio di provocare un blocco intestinale da invaginamento (intestino a fisarmonica)
  • ossa di pelle di bufalo: per quanto ai cani piaccia sgranocchiarle, finiscono spesso con irritare stomaco e intestino, generando vomito e diarrea
  • giochi con batterie: bisogna fare molta attenzione, se ingerite le batterie, oltre a causare blocco intestinale, possono provocare perforazione gastrica o intestinale, specie se il cane, ingerendole, le mordicchia facendo fuoriuscire gli acidi che contengono

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail