La storia del gatto con bisogni speciali che riceve in dono una foresta magica

Ecco la storia di Wolfie, un gattino con dei bisogni speciali che ha ricevuto un regalo speciale.

Wolfie

Oggi vogliamo raccontarvi la storia di Wolfie, un gattino che è stato trovato pochi anni fa dietro un edificio con i suoi fratelli, a Skid Row (Los Angeles). Il micino era abbastanza diverso rispetto ai suoi fratellini, poiché si ammalava sempre. Per questa ragione, Jacqueline Santiago, la mamma di Wolfie, ha deciso di adottarlo, e dopo averlo portato dal veterinario, ha scoperto che il piccoletto era nato con un esofago gravemente attorcigliato.


 











Visualizza questo post su Instagram



















 

When you da sneak sneaks


Un post condiviso da Wolfie (@wolfie_smiles) in data:


Una dieta liquida e tanto amore sono bastati per rendere Wolfie un gattino del tutto normale, pronto ad esplorare il mondo e a vivere mille avventure.

Wolfie vive adesso con altri quattro gatti, con cui va d’accordo. Un giorno, la loro padroncina ha però notato che i suoi mici non avevano abbastanza spazio per trascorrere il loro tempo sull’albero tiragraffi. Per questa ragione, lei e il suo convivente hanno deciso di realizzare un nuovo albero per tutti e quattro i loro gatti.

Il risultato? Una foresta incantata. Grazie a un lavoro attento e minuzioso, è stato realizzato un vero e proprio parco giochi a forma di albero per gatti, un luogo dove Wolfie e i suoi fratellini amano trascorrere il loro tempo. La mamma umana del micio racconta:

Era molto eccitato. È corso dritto al tronco principale che ha un tunnel che arriva fino a livelli multipli e anche da un lato all’altro. Ha corso attraverso tutto il tunnel. Da quanto abbiamo ricevuto l’albero, appena qualche giorno fa, ho visto a malapena Wolfie. È sempre lì dentro a divertirsi con le sue avventure .


 











Visualizza questo post su Instagram



















 

There are 5 cats in this tree. Can you spot them all?


Un post condiviso da Wolfie (@wolfie_smiles) in data:


Foto da Instagram
via | La Stampa

  • shares
  • +1
  • Mail