Gatto lanciato dal sesto piano: parte una gara di solidarietà

Nei giorni scorsi, a Siracusa, una lite domestica è sfociata in una bruttissima avventura per una micina di nome Pulcia. Ecco cosa è accaduto.

Maltrattamento gatto

Nei giorni scorsi a Siracusa una lite domestica è costata cara a una povera gattina di nome Pulcia. La gattina, di appena un anno, è infatti stata lanciata dal terzo piano dal marito di una donna, la quale ha raccontato di aver subito abusi da parte del marito per molti anni. Durante la lite, la donna aveva chiamato i carabinieri, e proprio di fronte a loro l’individuo ha afferrato la gattina per una zampa, e l’ha lanciata dal balcone.

Un gesto disumano e vergognoso, che ha fatto scattare la denuncia per questa persona, accusata non solo di maltrattamenti in famiglia, ma anche di maltrattamenti nei confronti degli animali.

Pulcia dovrà adesso essere operata per curare due fratture: una a una zampa posteriore e una alla mandibola.

E’ quest’ultima a preoccupare di più. E siccome così non può nemmeno mangiare, prima di operarla dobbiamo metterla un po’ in sesto. Ma il peggio è passato e non c’è pericolo di vita

fa sapere la veterinaria che l’ha presa in cura. La clinica ha fatto sapere che sta sostenendo le spese per cure ed esami medici, mentre un gruppo di animalisti di Siracusa ha lanciato una colletta per sostenere le spese per l’intervento, che naturalmente andrà fatto a prescindere dalla somma che si raggiungerà.

Non possiamo che sperare che le cose migliorino al più presto per questa tenera micetta.

via | La Stampa

Foto da iStock

  • shares
  • +1
  • Mail