Zoo di Londra, iniziato il censimento degli animali

Allo Zoo di Londra è tempo dell'annuale censimento degli animali.

Allo Zoo di Londra l'inizio del nuovo anno vuol dire una cosa sola: è tempo di censimento. E' arrivato quel periodo dell'anno durante il quale lo Zoo di Londra si prepara allo "stocktake time", il grande censimento annuale. Sono circa 600 le specie animali da censire, un duro lavoro che impiegherà gli addetti dello zoo almeno per una settimana. Tutti gli animali dello Zoo di Londra dovranno essere censiti: sanguisughe, tigri di Sumatra, tartarughe marine, cammelli, i vivaci pinguini di Humboldt, ragni... nessuno verrà escluso.

Zoo di Londra: al via il grande censimento annuale

Il censimento allo Zoo di Londra non è solamente una tradizione, si tratta di una procedura obbligatoria, di un protocollo prestabilito e prefissato che ogni anno viene messo in atto con grande cura e precisione. Lo Zoo dovrà censire il numero esatto di tutti gli animali presenti, dai piccoli aracnidi fino ad arrivare ai grandi mammiferi. Non ci sarà nessuna esclusione: tutti gli animali verranno conteggiati e segnalati.

Nel 2018, il censimento allo Zoo di Londra permise di stabilire che all'interno del parco erano presenti 19.289 esemplari. Angela Ryan, responsabile del censimento, ha così spiegato: "Abbiamo un sacco di specie diverse e all'interno di ogni specie abbiamo un sacco di individui diversi con diversi comportamenti". Il che spiega perché ci vorrà così tanto tempo per effettuare i conteggi (soprattutto per gli animali più piccoli non deve essere affatto facile).

Quando il censimento sarà terminato, poi, il London Zoo condividerà i dati così ottenuti con i diversi zoo di tutto il mondo (che effettueranno analoghi conteggi annuali), in modo da concertare e portare avanti in maniera corretta i programmi di conservazione e tutela internazionali delle diverse specie di animali.

Via | Il Sole 24 Ore

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail