Il gatto è malato: proprietario non lo vuole più e lo spedisce via posta al rifugio

L’incredibile vicenda del gatto spedito per posta: la sua padrona non aveva tempo per occuparsi di lui e per portarlo a un rifugio.

Gatto pacco

Quella che vi raccontiamo oggi è una vicenda a dir poco assurda. Protagonista di questa storia è un gatto che purtroppo ha trovato una padrona senza scrupoli. La sua vecchia proprietaria, una donna di 33 anni, ha infatti pensato bene di metterlo in un pacco, e di spedirlo per posta al Banqiao Animal House. A quanto pare la donna non avrebbe avuto il tempo né per prendersi cura dell’animale, né per portarlo di persona al rifugio, ed avrebbe quindi pensato che la scelta migliore fosse quella di mandarlo per posta.

I fatti sono accaduti a Taiwan, ed i membri del rifugio fanno sapere che, fortunatamente, il gatto Scottish Fold sta bene. All’apertura della scatola il micio era naturalmente pietrificato dalla paura... chissà per quanto tempo è rimasto chiuso dentro a quel piccolo pacchetto, sballottolato a destra e a sinistra.

Dopo aver fatto visitare l’animale, i volontari hanno cercato di scoprire chi fosse la sua vecchia proprietaria, e grazie ai video di sorveglianza della posta è stato possibile identificarla. La donna non sembra aver capito bene la gravità delle sue azioni, ed avrebbe raccontato di aver spedito il gatto perché non aveva tempo per occuparsi di lui. Il micio ha infatti un problema cronico alla zampa, ma nonostante ciò è comunque in buona salute:

Da oltre un anno ha problemi di mobilità a causa di una ferita che già aveva quando l'ho preso. L'ho portato a fare diverse terapie, anche l'agopuntura, ma non sono servite.

La trentatreenne è stata multata per una somma di circa 1700 euro per aver violato la Taiwan Animal Protection Act, e di altri 850 euro per la mancata vaccinazione obbligatoria contro la rabbia.

Presto il gattino potrà essere dato in adozione a una famiglia.

via | La Stampa

Foto da iStock

  • shares
  • +1
  • Mail