Cane di 11 anni rinchiuso in un casolare: salvato grazie all'Oipa

Un cane che è rimasto rinchiuso in un casolare, senza poter uscire, è stato salvato grazie all’intervento delle guardie zoofile dell’OIPA di Ancona.

Un cane segregato in un casolare abbandonato e fatiscente è stato salvato grazie all’intervento delle guardie zoofile dell’OIPA di Ancona. Il cagnolino che potete vedere nel video in alto si chiama Billy, ed è stato trovato rinchiuso in un casolare abbandonato, pieno di spazzatura, detriti e feci. Il piccolo Billy è un epagneul breton di 11 anni, ed ha vissuto per troppo tempo rinchiuso dentro un ambiente buio, sporco e senza la minima possibilità di uscire.

Grazie all’intervento dell’Oipa e delle forze della Polizia Locale ad Agugliano (AN), il piccolo Billy è stato però salvato e portato al canile di competenza, dove sta ricevendo le cure e le attenzioni che merita.

A raccontarci la vicenda è stata Rocco Coretti, coordinatore delle guardie zoofile dell’OIPA per la regione Marche, che ha fatto sapere:

Nel momento in cui siamo intervenuti, Billy era molto spaventato in una stanza completamente buia: questa forma di abbandono, azione deprecabile di per se, è ancora più crudele perché oltre al trauma dell’abbandono, il cane ha subito un grave maltrattamento psicologico dettato dalla reclusione. Ancora oggi, purtroppo, c’è chi considera gli animali come semplici oggetti di cui si possa disporre a proprio piacimento, senza conseguenze: per questo motivo casi come questo devono portare a forme di giustizia e punizione dei responsabili.

Intanto, il proprietario di Billy è stato denunciato per maltrattamento di animali. Non possiamo che sperare che il piccolo Billy possa presto trovare una nuova famiglia che lo ami per come merita.

  • shares
  • +1
  • Mail