Paralisi da zecche nel cane: sintomi

Conoscete la paralisi da zecche nel cane? Ecco i principali sintomi e segni clinici.

Cane con zecca

Torniamo a parlare di malattie neurologiche andando a vedere i sintomi della paralisi da zecca nel cane. E' una patologia che causa una paralisi motoria flaccida ascendente. Non è provocata da tutte le zecche: maggiormente coinvolte sono le zecche Dermacentors variabilis e Dermacentors andersoni, le zecche del legno. E' una patologia di non frequente riscontro, ma con sintomi particolari che è bene imparare a riconoscere. Andiamo dunque a vedere i sintomi della paralisi da zecche nel cane.

Paralisi da zecche nel cane: sintomi e segni clinici

Tutto inizia quando il cane viene punto da una femmina di queste zecche del legno. La zecca immette in circolo una neurotossina che va ad alterare la funzionalità dell'acetilcolina a livello della giunzione neuromuscolare. Bisogna subito precisare due fattori:

  • non tutte le zecche provocano paralisi da zecca
  • non tutti i cani con zecche sviluppano questa malattia

I sintomi di paralisi da zecca nel cane iniziano tipicamente 5-9 giorni dopo l'infestazione. Una volta che si manifestano i primi sintomi, questi peggiorano piuttosto velocemente:

  • incoordinazione motoria soprattutto degli arti posteriori
  • il cane non riesce ad alzarsi (il decubito forzato si sviluppa nell'arco di 24-72 ore)
  • paralisi da motoneurone inferiore
  • diminuzione e scomparsa della tonicità muscolare
  • diminuzione e scomparsa dei riflessi spinali
  • nervi cranici normali
  • assenza di atrofia muscolare
  • dolore presente
  • assenza di iperestesia (questo sintomo è presente nella poliradicoloneurite acuta)
  • alterazione della voce e della vocalizzazione
  • disfagia
  • ipotonia mandibolare e facciale
  • tosse
  • morte in 1-5 giorni a causa della paralisi respiratoria se il cane non viene messo sotto terapia in tempo

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail