Morta Vita, il Beagle simbolo della lotta contro Green Hill

Una triste notizia: è morta Vita, la Beagle che era diventata il simbolo della lotta contro Green Hill.

Vita, Beagle di Green Hill

Oggi arriva una notizia molto triste: è morta Vita, la Beagle che dal 2012 era diventata il simbolo della lotta degli animalisti contro l'allevamento di Green Hill di Montichiari, in provincia di Brescia. Se ricordate, in quell'allevamento i cani venivano allevati per la vivisezione. La foto che vedete è quella che ritrae proprio la cucciola Vita: nello scatto gli animalisti la stanno liberando da Green Hill facendola passare sopra il filo spinato che circondava l'allevamento di Green Hill. Proprio questa foto rappresentava il simbolo della protesta e della lotta contro Green Hill. Ma adesso Vita non c'è più: dopo aver passato anni stupendi con la sua famiglia, una malattia se l'è portata via.

Addio a Vita, il cane della protesta contro Green Hill

A dare l'annuncio della morte di Vita ci ha pensato la ong animalista Leal - Lega Antivivisezione tramite un post sulla pagina Facebook ufficiale. Ricordiamo come l'allevamento di Green Hill fosse stato fatto chiudere proprio nel 2012, per ordine della procura di Brescia a causa delle condizioni in cui venivano tenuti i cani. Nel 2017, poi, i gestori dell'allevamento e il veterinario della struttura erano stati condannati in via definitiva per i reati di maltrattamento e uccisione degli animali.

Nel post di Facebook si legge: "L'avevano chiamata Vita, la cagnolina della foto che passava sostenuta da tante mani sotto il filo spinato dell'allevamento di Green Hill - si legge nel post della Leal -. Da ieri non c'è più. Se n'è andata per malattia dopo avere trascorso anni meravigliosi con la sua famiglia umana. La sua foto strepitosa è una delle più belle e significative della liberazione". Ecco il post integrale pubblicato su Facebook:

Via | Ansa

Foto | Pagina Facebook di Leal - Lega Antivivisezione

  • shares
  • Mail