Si può viaggiare col cane e gatto col camper?

Ecco qualche consiglio per viaggiare con cane e gatto sul camper.

Viaggi cane e gatto: il camper

Sono sempre andata in vacanza in campeggio e ho sempre visto cani e gatti portati in roulotte o camper, anche se con una netta predominanza di cani, per ovvi motivi. Quindi in teoria è possibile viaggiare con cani e gatti in camper o col la roulotte, ma bisogna rispettare alcune regole fondamentali per garantire il benessere dei nostri animali domestici. Questo perché lasciarli a cuocere in un camper o in una roulotte sotto il sole è il modo migliore per ottenere un bel colpo di calore, mettendo a rischio la loro vita.

Camper, cane e gatto: qualche precauzione

Prima di viaggiare col camper, bisogna abituare cane e gatto al camper. Non è pensabile di metterceli cinque minuti prima del viaggio e sperare che vada tutto bene. Soprattutto i gatti hanno bisogno di tempo per famigliarizzare con l'ambiente, una volta che siete in viaggio se il cane o il gatto si stressano e cominciano a manifestare problemi di adattamento non è che potrete fare molto.

Ovviamente dovrete ricordarvi di portare con voi tutto il necessario, dalle cucce al cibo, dai giochi alle medicine. Scegliete un angolo tranquillo del camper dove posizionare le cucce e dove il vostro pet possa rifugiarsi per stare tranquillo. E dovrete rendere il camper a prova di cane e gatto, assicurandovi retine che coprano oblò e finestre per impedire la fuga.

Per i cani che ho visto in campeggio, di solito, non ci sono grossi problemi: sempre al guinzaglio, stavano nella loro piazzola insieme al proprietario. Per i gatti, invece, visto che non è detto che una volta aperta la porta tornino indietro e visto che si sfilano collari e pettorine come niente, ho visto realizzare delle gabbie grosse ancorate al terreno in cui venivano tenuti per evitare che scappassero da tutte le parti. Personalmente non mi piace molto, alla fine gli tocca stare in gabbia tutto il tempo, sono pochi i gatti che imparano a gironzolare intorno al camper senza fuggire, il guaio è che se si commettono errori ecco che non si ritrova più il gatto.

Camper e colpo di calore

Mi direte: la soluzione c'è, basta tenere il gatto sempre dentro al camper. Ah, vuol dire che non avete mai provato l'ebbrezza di stare dentro ad un camper o una roulotte d'estate al sole. Anche con finestrini opportunamente aperti, anche con un telo sopra che ricopra il camper per evitare il sole diretto, anche se vi siete messi all'ombra sotto un albero, camper e roulotte diventano facilmente una fornace. Non ci si riesce a stare dentro, soprattutto nelle ore più calde della giornata, già una persona non ci sta, figuriamoci un cane o un gatto.

Il rischio concreto è di provocare un colpo di calore, urgenza veterinaria potenzialmente fatale se non trattata in tempo. Quindi no, non potete usare come soluzione quella di lasciarli sempre dentro, dovete prendere in considerazione il fatto che lì dentro faccia troppo caldo per loro. Portarli in spiaggia in grossi trasportini e tenerli all'ombra? Si potrebbe fare, ma sai che noia e stress per il gatto? I gatti che ho visto in campeggio nel recinto fabbricato dai proprietari erano sempre in compagnia di un membro della famiglia, non venivano mai lasciati da soli, c'era sempre qualcuno che a turno rinunciava alla spiaggia per stare con loro e tenerli sotto controllo.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail