Ultrasuoni, come i cani li percepiscono

L'udito dei cani come percepisce gli ultrasuoni? Perché vengono utilizzati gli ultrasuoni nei fischietti per richiamare i cani?

Ultrasuoni cani: orecchie

Il senso più sviluppato dei cani è l'olfatto. Ma subito dopo di esso, ecco che il secondo senso più sviluppato dei cani è l'udito. Pensate che le orecchie di un cane riescono a percepire le onde sonore fino a 40mila Hertz. Per darvi un'idea, un ragazzo umano non arriva a 20mila Hertz, mentre un anziano arriva al massimo a 12mila Hertz. L'udito del cane è in grado di percepire gli ultrasuoni, in quanto questi sono vibrazioni sonore con frequenza di 20 kHz. Ma come percepiscono gli ultrasuoni i cani?

Come fanno i cani a sentire gli ultrasuoni?

I cani riescono a sentire gli ultrasuoni grazie soprattutto alla forma delle loro orecchie. Le orecchie sono grandi, alte e l'ampio padiglione auricolare simula i movimenti di un radar. Un'altra peculiarità dell'apparto uditivo dei cani è che riescono a selezionare i suoni, isolando e percependo quelli che in quel momento gli interessano di più. Vi sarà capitato di vedere il cane che, improvvisamente, tende l'orecchio e inclina la testa. Questo capita quando ha percepito un suono strano, nuovo, diverso dai soliti.

L'udito per il cane è altrettanto fondamentale dell'olfatto per quanto riguarda il comportamento di caccia e per la sua vita sociale. Grazie ad esso riesce a percepire cani che abbaiano a grande distanza. Esattamente come accade per le persone, poi, con l'età, il cane anziano perde progressivamente il senso dell'udito. Anche otiti trascurate possono far perdere progressivamente al cane il senso dell'udito.

Ma non è finita qui. Non è solo la forma delle loro orecchie che li rende capaci di percepire gli ultrasuoni. Una ricerca della della Eötvös Loránd University ha dimostrato l'esistenza di aree del cervello appositamente dedicate alla rielaborazione dei suoni.

Fischietti a ultrasuoni sì o no?

Sfruttando la capacità dei cani di percepire gli ultrasuoni, ecco che in vendita si trovano fischietti a ultrasuoni. Solitamente vengono utilizzati dagli addestratori per richiamare il cane anche a grandi distanze, senza dare fastidio alle altre persone. Tuttavia è bene ricordare che per la legge italiana l'utilizzo di dissuasori a ultrasuoni per cani che abbaiano è vietato, a meno che il cane non possa sottrarsi a tali suoni. Questo perché provocare sofferenza agli animali è considerato maltrattamento. L'uso di questi dispositivi è consentito solamente là dove l'azione repellente di tali accessori viene eseguita su animali che possono evitare tali suoni. Accade, per esempio, quando un proprietario installa questi dispositivi all'interno della sua proprietà per allontanare animali indesiderati che invadono i suoi terreni. Tuttavia devono essere sintonizzati su frequenze minime. Non è, invece, consentito l'uso di tali dispositivi se gli ultrasuoni vengono uditi anche nelle proprietà confinanti.

E' di qualche tempo fa la denuncia di un uomo che aveva installato un dissuasore di ultrasuoni per cani per evitare che il cane del vicino abbaiasse. Non essendo in questo caso installato sulla sua proprietà e essendo percepito nelle proprietà confinanti, ecco che l'uomo in questione ha ricevuto una denuncia per maltrattamento di animali: i cani del vicino non potevano sottrarsi all'azione degli ultrasuoni, per cui in questo caso si configura il reato di maltrattamento animale.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail