Catania: Gibby, il cane lasciato senza cibo e acqua è morto

Il piccolo Gibby, il cane lasciato senza cibo nè acqua in un garage a Catania è morto.

Catania Gibby

Il piccolo Gibby, il cagnolino che era stato lasciato senza acqua né cibo in un garage a Catania, nel quartiere di Librino, purtroppo è morto. Il piccolo Bull Terrier Inglese era stato trovato nei giorni scorsi dai carabinieri durante un blitz avvenuto nel quartiere catanese, e si trovava in condizioni davvero terribili.

Gibby era completamente disidratato, denutrito e gravemente ammalato e ricoperto di pulci. Il suo proprietario lo aveva abbandonato lasciandolo chiuso in un garage senza acqua né cibo, e quando i militari lo hanno trovato, il povero animale era quasi in fin di vita.

Dopo averlo disinfettato dalle pulci e sottoposto a terapia per endovena (l’animale non riusciva infatti a mangiare in modo autonomo), il cucciolo è purtroppo morto poche ore dopo la sua liberazione. A causare la sua morte è stata la grave anemia e la disidratazione causate dalla mancanza di acqua e cibo.

Secondo i veterinari che hanno cercato di salvarlo, l’animale non mangiava cibo da almeno 10 giorni e non beveva acqua da almeno tre giorni. Un trattamento raccapricciante per un povero animale indifeso, un trattamento che non può che suscitare condanna verso il suo padrone, e tristezza per la sorte capitata a questo cucciolotto.

Il proprietario di Gibby è stato denunciato dai militari; si tratta di un pregiudicato catanese di 25 anni, il quale dovrà ora prendersi le sue responsabilità per non essersi preso cura dell’animale e per averne causato la morte.

 

via | La Stampa
Foto da Facebook

  • shares
  • Mail