Broncopolmonite ab ingestis gatto: sintomi

Come si manifesta la polmonite ab ingestis nel gatto? A quali sintomi e segni clinici bisogna prestare attenzione?

Gattino

Con il termine di broncopolmonite ab ingestis nel gatto, anche nota come polmonite ab ingestis, si parla di una gravissima forma di polmonite. Non colpisce solo il gatto, ma possiamo vederla anche nei cani o in qualsiasi animale che aspiri nei polmoni vomito, rigurgito, corpi estranei, farmaci per via orale non somministrati correttamente o qualsiasi altra cosa diversa dall'aria. Talvolta, poi, la polmonite ab ingestis può essere conseguenza di patologie neuromuscolari che alterano il normale meccanismo di deglutizione o di megaesofago, anche in corso di miastenia gravis. A complicare le cose ci si mettono poi i batteri che il corpo estraneo o il vomito si trascinano dietro.

Broncopolmonite ab ingestis gatto: sintomi e segni clinici

Solitamente siamo abituati maggiormente a vedere la broncopolmonite ab ingestis nei cani, tuttavia è possibile vederlo anche nei gatti. Ingestione di vomito (il che in parte spiega perché prima di anestesie cani e gatti debbano essere a digiuno: se vomita durante l'anestesia, rischia di inalare vomito e succhi gastrici nel momento in cui non è ancora intubato), di rigurgito, di succhi gastrici, di corpi estranei (di qualsiasi tipo: palline, ossa, forasacchi...) o anche quando si cerca di dare una compressa o del liquido oleoso per bocca a gatti poco collaborativi, tutto ciò può portare a una polmonite ab ingestis.

Ma quali sono i sintomi della broncopolmonite ab ingesist nel gatto? Eccoli:

  • difficoltà di deglutizione
  • muco dal naso
  • tosse
  • dispnea
  • cianosi
  • intolleranza all'esercizio fisico
  • vomito
  • rigurgito
  • tachipnea
  • tachicardia
  • febbre
  • anoressia
  • disfagia

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail