Kennel Club: Bobtail a rischio estinzione?

Il Kennel Club avverte: il Bobtail sarebbe a rischio estinzione nel Regno Unito. Tutta colpa di Game of Thrones, forse.

Bobtail

Il Kennel Club avverte: il Bobtail è a rischio estinzione. Secondo l'organizzazione che gestisce il registro nazionale dei cani di razza nel Regno Unito (l'equivalente del nostro Enci o dell'American Kennel Club), nel primo trimestre 2019 ci sono state solamente 98 iscrizioni di cuccioli di razza Bobtail (o Old English Sheepdog o cane Dulux). Un portavoce del Kennel Club ha così spiegato che questo iconico cane è stato aggiungo alla lista "At Watch", ovvero quella lista che comprende le razze di cani di cui ci sono solamente 300-450 registrazioni annue. Nel caso i numero non decollassero, poi, la razza potrebbe essere spostata nell'elenco delle "Razze autoctone vulnerabili", cioè quella con meno di 300 registrazioni annuali al Kennel Club.

Perché il Bobtail sta scomparendo?

Il portavoce del Kennel Club ha dichiarato: "Una delle razze canine più iconiche della Gran Bretagna, il Bobtail, entrerà nella lista delle razze del Kennl Club a rischio di estinzione. E questo per la prima volta in assoluto, se si continua con l'attuale bassa percentuale di iscrizioni di cuccioli". I nuovi dati indicano che, da inizio anno, ci sono state solamente 98 nuove iscrizioni, con una diminuzione del 16% rispetto allo scorso anno.

Nel corso degli anni c'è stata una costante diminuzione della popolarità della razza e nel 2018 si è avuto il più basso numero di registrazioni di sempre, solamente 384 cuccioli. Inoltre le registrazioni di razza sono diminuite del 67% nel corso degli ultimo 20 anni. Ma perché questo cambiamento? Secondo Caroline Kisko, segretaria del Kennel Club, ha dato una spiegazione insolita. Ci si aspetterebbe, infatti, che i numeri siano diminuiti a causa del cambiamento dello stile di vita, anche se, a dire il vero, il Bobtail è una razza con un buon temperamento e che può adattarsi alla vita casalinga, pur avendo bisogno di cure e esercizio fisico quotidiano, cosa che la rende inadatta allo stile di vita frenetico urbano di molte persone.

Tuttavia secondo la Kisko, la colpa di tutto è di Game of Thrones. O meglio: delle serie TV, dei vip e delle campagne pubblicitarie che promuovono cani di moda, senza badare al concetto di ricerca responsabile. Kisko, per spiegare la sua teoria, tira proprio in ballo Game of Thrones. Nella serie HBO, infatti, per creare i Metalupi ci si è ispirati all'Alaskan Malamute. Ed ecco che, automaticamente, questa razza è cresciuta notevolmente in popolarità nel corso degli ultimi tre mesi, nonostante sia una razza difficile da addestrare e educare e sia inadatta agli ambienti urbani.

Un altro esempio è il Bouledogue francese: anche questa razza sta vivendo un momento di notevole popoalrità, complice il fatto che la si vede spesso in compagnia di vip. Peccato che ci si scordi che è una razza impegnativa, con problemi di salute anche gravi e che richiedono una gestione a vita.

Secondo i dati del Kennel Club, ci sono nove razze di cani nella lista At Watch e 29 in quella delle razze vulnerabili. Alcune razze autoctone vulnerabili hanno una leggera ripresa: è il caso del Sussex Spaniel con un aumento da 0 a 26 registrazioni nel primo trimestre del 2019 o del Sealyham Terrier, con un incremento del 280%. Tuttavia altre razze non sono state così fortunate: per il Filed Spaniel al momento non ci sono state registrazioni. E mentre il Manchester Terrier è diminuito del 93% con sole 4 registrazioni, il Welsh Corgi Pembroke, amato dalla regina Elisabetta, ha ottenuto il 20% in più di iscrizioni. Continua, invece, la discesa dello Scottish Terrier: siamo a -17% di iscrizioni rispetto allo scorso anno.

Via | Daily Mail

Foto | iStock

  • shares
  • Mail