Orso troppo amichevole abbattuto in Oregon

Un cucciolo di orso è stato abbattuto perché era troppo amichevole con le persone.

Orso

Essere stato troppo amichevole con gli esseri umani: è questa la causa che ha portato alla morte di un povero cucciolo di orso nero, ucciso perché aveva preso troppa confidenza con dei turisti, modificando così il suo carattere “selvatico”. I fatti sono avvenuti in Oregon, dove le autorità di Washington County e dell’Oregon Department of Fish hanno iniziato a ricevere diverse segnalazioni in merito all’orso di Scoggins Valley Park che aveva cominciato a prendere confidenza con i turisti.

Questi ultimi hanno infatti iniziato a dare da mangiare e attenzioni all’animale; le stesse autorità hanno più volte chiesto ai visitatori di evitare di farlo, poiché si trattava pur sempre di un animale selvatico e dal comportamento imprevedibile. Si era anche tentato di catturare l’orso e di riportarlo nei boschi, ma lui continuava a tornare attirato dal cibo che veniva lasciato dai turisti. L'orso non aveva più paura degli esseri umani, ma anzi si avvinava a loro senza problemi.

Abbiamo implorato tutti di non dare cibo all’animale, anche se spesso le persone lo fanno con le migliori intenzioni. L’orso era troppo in confidenza con gli esseri umani ed era diventato un pericolo per tutti. Siamo stati costretti a eliminarlo

hanno fatto sapere le autorità che hanno abbattuto il povero orso, colpevole di essere stato troppo amichevole con le persone. A commentare la triste vicenda è stato lo sceriffo Brian van Kleef, che ha spiegato:

Nessuno vuole la morte di un animale ma non c’era altra soluzione.

Personalmente ritengo che possano esistere altre soluzioni per evitare la morte di animali innocenti come questo orso, prima fra tutte quella di evitare di dar loro da mangiare o di avvicinarli, poiché così facendo non si farebbe che mettere in pericolo la loro vita.

via | La Stampa

Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail